Home » Salute » Psicologia » Buoni propositi per l'anno che inizia: utili o no?

Buoni propositi per l'anno che inizia: utili o no?

Il nuovo anno è il momento per fare dei buoni propositi e puntare degli obiettivi: ma è davvero utile? E' un atteggiamento positivo o negativo?

Buoni propositi per l'anno che inizia: utili o no?

Per molte persone la fine di ogni anno rappresenta il momento di tirare le somme e fare un bilancio di quello appena appena trascorso. Si cerca di capire cosa è stato positivo e cosa, invece, vorremmo cambiare.

Così, puntualmente, iniziamo gennaio facendo una serie di buoni propositi: ma riusciamo a tenere fede a questi impegni? Perché si ha bisogno di stilare una lista di cose da affrontare durante l'anno? È positivo o negativo questo atteggiamento?

 
Niente buoni propositi
Alzi la mano chi allo scoccare della mezzanotte del nuovo anno non ha pensato o detto ad amici e parenti, una serie di idee e buoni propositi da realizzare nel futuro immediato. Ma poi quanti di questi sono stati rispettati?
Secondo alcuni psicologi i buoni propositi non farebbero altro che allontanarci dalla vita reale: sforzarci di dimagrire, di smettere di fumare, di trovare l'uomo o la donna giusta, significherebbe essere qualcuno che non si è, cercando di imitare un modello o un ideale. E talvolta indossare una maschera che non ci appartiene finisce per renderci la vita impossibile.
Fare per forza delle cose di cui però non siamo convinti ci impedisce di guardare la realtà e spesso si perdono occasioni, che forse non ci si aspetta, ma che potrebbero essere la soluzione di alcuni nostri problemi.

Seguire l'istinto

Se perciò non siamo davvero convinti di quei buoni propositi e li elenchiamo solo perché potremmo essere persone migliori agli occhi degli altri, facciamo davvero un unico proposito: non facciamoci buoni propositi!

Piuttosto impariamo ad essere più istintivi, a seguire il flusso degli eventi e facciamo emergere le nostre capacità senza soffocarle con pensieri e giudizi.

Buoni propositi per l'anno che inizia utili o no
Buoni propositi: solo se ci crediamo davvero
Sapete perché la maggior parte delle persone non rispetta i buoni propositi? Perché non ci crede! E sapete perché le persone però hanno bisogno di farseli? Perché l'umanità ha la necessità di crearsi pensieri positivi a cui appoggiarsi, soprattutto in momenti di difficoltà, e si ha bisogno di credere in sé e nelle proprie capacità.
Quindi se proprio volete cambiare qualcosa nell'anno che verrà, non siate eccessivamente ambiziosi e ponetevi obiettivi per gradi. In questo modo probabilmente otterrete molto di più.


Ecco alcuni suggerimenti:

  • pochi obiettivi ma reali, così saranno più semplici da gestire e da raggiungere;
  • nessuna missione impossibile;
  • propositi specifici e non troppo generici del tipo “sarò una persona migliore”;
  • darvi una seconda possibilità, se vedete che l'obiettivo prefissato sta fallendo.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  capodanno  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami