Home » Salute » Psicologia » 4 Buoni propositi per il nuovo anno che non seguiremo

4 Buoni propositi per il nuovo anno che non seguiremo

Ci risiamo: finisce il vecchio anno e iniziamo a elencarci una serie di buoni propositi che poi puntualmente rischiano di svanire nell'aria. Ma quali sono quelle promesse più difficili da mantenere?

4 Buoni propositi per il nuovo anno che non seguiremo

Con lo scoccare della mezzanotte, tra un brindisi e l'altro, siamo in tanti a stilare l'elenco dei buoni propositi per il nuovo anno che però molto probabilmente non seguiremo, perché non è così facile e immediato cambiare le situazioni da un giorno all'altro. Bisogna ricordare, infatti, che per modificare un'abitudine e far scattare il relativo cambiamento, sono necessari almeno 3 mesi. E soprattutto tutti noi sappiamo che, se vogliamo davvero qualcosa, non sarà la promessa fatta a capodanno a spingerci in quella direzione, ma la determinazione in qualunque altro giorno dell'anno. Detto ciò ci sono alcuni buoni propositi per il nuovo anno che quasi sicuramente non seguiremo: noi ne abbiamo individuati 4!

Apprezzare le piccole cose

È forse il proposito più difficile perché si tratta di un modo di pensare che necessita di un cambiamento lento. Non è possibile se fino a ieri ci interessava tutto ciò che era il top, iniziare da oggi ad apprezzare anche le piccole cose. Per trovare piacere anche in queste dobbiamo piano piano iniziare a modificare la percezione di ciò che ci circonda e imparare ad ascoltare le nostre emozioni.




Impegnarci a fare cose che non ci piacciono

Perché mai dovremmo dedicarci ad attività che consideriamo inutili o solo una perdita di tempo? Quindi in tanti a capodanno promettiamo al partner, al genitore o semplicemente a noi stessi, di impegnarci in quelle cose che ci pesano (sistemare la cantina, essere più ordinati, ricordarci di chiamare quella parente che proprio non tolleriamo), ma poi dopo qualche settimana ce ne dimentichiamo completamente!


Pensare alle persone bisognose

Si sa, a Natale e durante le Feste, cerchiamo tutti di essere più buoni e caritatevoli; è anche un modo per metterci in pace con noi stessi e lavarci la coscienza. Ci ripetiamo anche che però a quel gesto ne seguiranno altri, rinunciando durante l'anno a qualcosa per noi, da donare a chi invece ne ha bisogno. Poi, purtroppo, la quotidianità ci fa dimenticare di quel bel proposito che verrà accantonato insieme a molti altri.


Non abbuffarci e mangiare in modo più sano

Dopo i cenoni delle feste, con qualche chilo in più e la pancia appesantita, in tanti promettono di non abbuffarsi più nei mesi che verranno. Ecco un altro tra i buoni propositi del nuovo anno che molto difficilmente seguiremo, perché non appena avremo digerito e smaltito cotechini e panettoni saremo nuovamente pronti a rimpinzarci ben bene alla prima occasione utile.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami