Home » Salute » Psicologia » Le bugie fanno venire mal di testa

Le bugie fanno venire mal di testa

Stress e disturbi di salute sono la punizione che un bugiardo si autoinfligge. Volete scoprire cosa dice la scienza in merito?

Le bugie fanno venire mal di testa

In media pare si dicano due bugie al giorno, due volte in cui una persona cerca, con l'inganno, di spostare la ragione dalla sua parte. Un mitomane, invece, arriverebbe a dire 200 bugie al giorno per poter tenere in piedi le sue storie.

È pur vero che in tenera età le bugie aiutano a crescere, servono a formare la propria identità, e qualche volta le piccole menzogne sono utili a stare meglio.
Tuttavia è scientificamente provato che mentire non solo incrina i rapporti interpersonali, ma fa male anche alla salute perché indebolisce il sistema immunitario, causa mal di testa e molti altri disturbi.


Credits: Foto di @geralt | Pixabay
La ricerca
Due psicologi dell'Università di Granada, Emilio Gomez Milan ed Elvira Salazar Lopez, hanno usato la termografia per dimostrare che quando si mente cresce la temperatura del naso e dei muscoli all'angolo interno degli occhi. La causa sarebbe da attribuire all'insula, un'area della corteccia cerebrale che fa parte del circuito della ricompensa: l'insula si attiverebbe solo quando si esprimono sentimenti veri e reali.
Inoltre un altro studio dell'Università del Notre Dame dell'Indiana (Usa) ha scoperto che mentire fa male alla salute, indebolisce la persona e la espone a malattie quali emicrania, mal di gola e depressione.
Gli studiosi hanno diviso i volontari in due gruppi. A uno è stato raccomandato di non mentire mai, a nessuno e per nessuna ragione. Potevano omettere la verità, rifiutarsi di rispondere alla domanda, decidere di custodire un segreto, ma non dire bugie. L'altro gruppo, invece, si è rimesso al responso del detector di menzogne, senza aver ricevuto istruzioni particolari. Gli psicologi hanno osservato che, in entrambi i gruppi, le persone più sincere vivevano meglio. A un minor numero di menzogne settimanali corrispondevano migliori condizioni di salute percepita.

Verità contro bugie
Quindi genuinità e schiettezza, seppur possono ferire gli altri, ci rendono più sani a livello fisico e mentale. Sapere di poter dire la verità abbatte i livelli di stress, mentre vivere un conflitto interiore che porta a dire bugie, aggiunge un carico pesante di tensione alla vita quotidiana.
Mentire poi manda più sangue al cervello, il battito cardiaco aumenta e questo a lungo tempo diventa nocivo per la salute.
Inoltre per le persone poco sincere la vita può diventare complicata perché uscire dalla ragnatela delle bugie richiede talvolta fatica e molto stress. Lo raccontava tempo fa anche un film, Il bugiardo, dove Jim Carrey interpretava un avvocato di successo che difendeva i suoi clienti con le bugie, ma poi quelle menzogne diventavano un problema nella vita privata.


Credits: Foto di @Murati | Pixabay
Il significato delle bugie
Per gli adulti le bugie sono una via di fuga regressiva che denota l'impossibilità di affrancarsi da un legame di dipendenza vissuto come oppressivo. Vero è che esistono menzogne più dannose di altre. La consapevolezza di mentire implica sempre e comunque uno stato assertivo, un'assunzione di responsabilità di fronte alla scelta se rispettare o trasgredire la regola. Al contrario, quando mentiamo a noi stessi, compiamo un'operazione molto più subdola perché crediamo di essere, sentire o pensare qualcosa e in realtà siamo o sentiamo dell'altro.

Cambiare è possibile
I bugiardi cambiano solo se lo vogliono loro e, come tutte le dipendenze, anche la menzogna cronica può essere curata. A Berlino, per esempio, esiste una clinica specializzata e in Italia il Centro di terapia strategica di Giorgio Nardone ad Arezzo cura anche questo disturbo.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  bugie   mentire   stress  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami