Home » Salute » Psicologia » Brain fog: difficoltà a concentrarsi e stanchezza mentale

Brain fog: difficoltà a concentrarsi e stanchezza mentale

Senso di irrealtà, vuoti di memoria, confusione e sensazione di annebbiamento mentale? Una delle cause di tutti questi disturbi è da ricercare in una sindrome dal termine particolare

Brain fog: difficoltà a concentrarsi e stanchezza mentale

Brain Fog significa letteralmente cervello annebbiato da “Brain” che vuol dire mente e “Fog”cioè nebbia, ed è il termine usato in medicina per indicare un sintomo più che una malattia.
Ellen Wermter della Charlottesville Neurology and Sleep Medicine e il neurologo statunitense David Perlmutter, professore dell’Università di Miami e presidente dell’associazione The Better Brain Foundation, sostengono che questo disturbo può dipendere da diverse cause e portare a numerose problematiche.


Sintomi e cause
Spesso si usa questa parola per indicare un abbassamento di attenzione, scarsa memoria, difficoltà a pianificare e a fare ragionamenti semplici.
Non solo, perché ogni azione anche la più semplice può diventare difficile ed impattare negativamente la qualità della vita lavorativa, sociale e personale.
Il Brain Fog non è la semplice “sbadataggine” che può colpire chiunque e in qualunque momento facendoci scordare le chiavi di casa sul mobile o la lista della spesa da fare, ma è il sintomo che rende difficile anche l'elaborazione dei pensieri.
Secondo il dott.David Perlmutter le principali cause sono 5.

  1. Farmaci
    Ci sono alcuni farmaci, come quelli per la pressione alta o per abbassare il colesterolo, i sonniferi e gli antidepressivi che possono provocare come effetto collaterale il senso di annebbiamento mentale. Se notate questa situazione parlatene con il vostro me
  2. Disturbi psicologici
    Ansia e depressione possono provocare difficoltà di concentrazione, problemi di memoria e confusione mentale.
  3. Disturbi del sonno
    Così come un buon sonno consente di essere vigili e lucidi durante la giornata, una scarsa qualità del sonno può essere la causa del brain fog e causare annebbiamento mentale, difficoltà decisionali e organizzative.
  4. Malattie croniche
    La tiroidite di Hashimoto, la fibromialgia, l'artrite reumatoide, e la sindrome da stanchezza cronica sono malattie che possono disturbare il sonno, provocare un'infiammazione che danneggia le funzioni cerebrali e di conseguenza creare confusione.
  5. Carenza alimentare
    Una dieta squilibrata con bassi livelli di vitamina B12 e vitamina D può essere la causa del brain fog.


    Superare l'annebbiamento mentale

La prima cosa da fare per cercare di annullare questa fastidiosa sensazione è individuare la causa facendo degli esami del sangue per controllare i livelli di vitamine B12 e D, escludere la presenza di malattie e valutare il proprio livello di stree, ansia e disturbi dell'umore.
Poi può essere utile trascorrere tempo fuori casa, all'aria aperta dedicandosi a passeggiate e limitare l'uso di dispositivi elettronici.

È fondamentale comunque parlarne con un medico esperto e individuare insieme a lui la cura migliore.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami