Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Teoria delle segnature

Teoria delle segnature

Madre Natura ci parla, ma noi sappiamo ascoltarla? Sappiamo davvero sfruttare tutte le proprietà dei prodotti della terra per migliorare la nostra salute?

Teoria delle segnature

Fare la spesa al mercato può mettere allegria, si rimane colpiti dai profumi del pane caldo, dagli aromi della frutta di stagione, dai colori delle verdure che si mescolano come su una tavolozza di un bravo pittore!

Avete mai notato che molti frutti o ortaggi evocano in noi associazioni particolari, ad esempio i mirtilli, che sembrano delle pupille, si possono associare agli occhi. Siete curiosi di sapere il perché? Provate a scoprire cos'è la teoria delle segnature.

Jakob Böhme e la teoria delle segnature
Madre Natura, come al solito, non fa mai nulla per caso e un'ulteriore prova di questo è rappresentata dalla Teoria delle Segnature, in base alla quale un frutto o un ortaggio indicherebbero le loro proprietà benefiche per la salute già dalla loro forma e dal loro colore.
Il filosofo tedesco Jakob Böhme mise a punto queste teoria secoli fa, in tempi in cui ancora la scienza, unitamente alla medicina, era lontana dalle recenti scoperte, che ne vanno a confermare le antiche ipotesi.
I “segni” o le “firme” che la natura ha messo sulla frutta e sulla verdura indicano all'uomo che, consumandole nel rispetto della stagione e seguendo al contempo le specifiche esigenze soggettive e personali, si possono ricavare sostanze, vitamine e sali minerali molto importanti.

Vediamo insieme qualche esempio pratico della teoria delle signature.


Mirtilli e occhi
Se osservate i mirtilli è facile che vi vengano in mente le pupille degli occhi, in effetti le richiamano alla mente in maniera chiara. All'interno dei mirtilli vi sono sostanze specificatamente utili per la vista, infatti essi contengono delle ragguardevoli quantità di antocianosidi, ovvero dei pigmenti antiossidanti che danno forza ai capillari della retina.


Pomodoro e cuore
Il pomodoro, con il suo rosso e le sue quattro cavità, quando si taglia, ricorda sicuramente il cuore, sia per il colore sia per l'anatomia atrio/ventricolo!
La natura non si è fermata qui ovviamente, infatti, oltre alla forma, proprio per il cuore andrebbero i benefici dovuti al consumo del pomodoro: le arterie sono le prime a goderne, poiché nel pomodoro vi è una sostanza antiossidante chiamata licopene, la quale si oppone all'invecchiamento e lotta contro l'aterosclerosi.
Quando comprate i pomodori sceglieteli freschi, con il picciolo e turgidi. La cottura aumenta la biodisponibilità del licopene, quindi preparare il classico buon sugo con il basilico è un vero toccasana per il cuore!


Noce e cervello
La noce è amica del cervello al punto da assomigliarli! In effetti se prendete due gherigli di noce avrete una mini riproduzione del cervello.
Al loro interno le noci son ricche di acidi grassi polinsaturi Omega 3, che proteggono la funzionalità dei neuroni; inoltre avrebbero anche un'azione anticolesterolo e un'altra di protezione dalle infiammazioni e da malattie come l'Alzheimer.


Avocado e fertilità
Una donna in dolce attesa ha come peculiarità la bellezza di un pancia bella tonda; l'avocado ricorda proprio la pancia tonda di una donna e non per caso un suo consumo favorisce la fertilità. L'avocado fornisce un quarto dell'acido folico che è essenziale durante la gravidanza, ricco di acidi grassi insaturi e di potassio oltre che di vitamine quali quelle del gruppo B e la A.
Inoltre questo frutto per arrivare a maturazione impiega esattamente 9 mesi.

Ora siete convinti che Madre Natura non fa nulla per caso?

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami