Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Medicina ayurvedica: cosa devono mangiare Pitta, Kapha e Vada

Medicina ayurvedica: cosa devono mangiare Pitta, Kapha e Vada

La nuova frontiera del benessere arriva dall'ayurveda che non solo cerca di captare i segnali che il nostro corpo ci invia dandoci un'indicazione del nostro stato di salute, ma ci suggerisce una dieta adatta al nostro organismo

Medicina ayurvedica: cosa devono mangiare Pitta, Kapha e Vada

Uno dei libri più venduti nel Regno Unito negli ultimi mesi è stato East by West: Simple Recipes for Ultimate Mind-Body Balance, un manuale redatto dalla nutrizionista inglese Jasmine Hemsley che ha raccolto numerose ricette seguendo i principi della medicina ayurvedica.
Secondo la filosofia indiana dell'ayurveda è importante ascoltare il nostro organismo per cercare di intervenire sui danni causati da stress e alimentazione sbagliata e riportare il corpo in equilibrio.
Un modo per stare bene è proprio quello di mangiare cibi adatti al proprio dosha, ovvero al proprio stato corporeo, che può essere, Pitta, Kapha o Vata.

Molte persone sono una combinazione di dosha e solo un nutrizionista esperto in medicina ayurvedica può indicarci in modo specifico cosa è nocivo o benefico al nostro organismo; tuttavia in questo articolo proveremo a dare delle indicazioni generiche che possono aiutarci a conoscere gli alimenti da consumare in base alla nostra personalità e al nostro fisico.


Sei Pitta? Ecco cosa mangiare
Gli individui che appartengono a questa categoria sono dei leader nati, amano stare al centro del mondo e sono pieni di vitalità. Hanno una costituzione sportiva e il loro punto debole è la pelle: solitamente molto sensibile, carnagione chiara, lentigginosa e soggetta a rossori.
La medicina ayurvedica consiglia a queste persone un'alimentazione che alterna i cibi cotti al vapore e bolliti a quelli crudi e di privilegiare cetrioli, zucchine, papaya, zucca, banane, uva e spezie come curcuma, coriandolo, chiodi di garofano, semi di cumino e menta fresca.
Andrebbero, invece, limitati i latticini e i pomodori che sono considerati infiammatori!


Sei Kapha? Questi i cibi consigliati
Chi appartiene a questo dosha ha una corporatura robusta, tendente al sovrappeso, la pelle solitamente unta e grassa, con la zona T impura. I Kapha hanno un carattere forte ed accogliente anche se pigro e lento.
Secondo i principi dell'alimentazione ayurvedica sulla tavola di queste persone non dovrebbero mai mancare i cibi astringenti come cavoli, carote, sedano, piselli, germogli, quinoa, avena e mais; la spezia ideale è il pepe nero e tra le bevande si consiglia il tè nero e allo zenzero.
Vanno, invece, evitati i cibi zuccherini come le banane, l'avocado, i datteri, la zucca e la frutta secca con guscio come noci, arachidi, pinoli e pistacchi.


Sei Vata? Ecco gli alimenti adatti
Le persone Vata solitamente hanno un fisico snello, e una pelle molto sottile e secca che tende a disidratarsi; caratterialmente sono curiose, attive e con spiccate doti riguardanti la comunicazione.
La medicina ayurvedica consiglia di mangiare cibi super idratanti come la frutta e la verdura, in particolare il melograno, mentre andrebbero eliminati gli alimenti surgelati, il latte in polvere, la carne di maiale, cervo, tacchino e manzo. Anche i legumi sono poco tollerati ad eccezione di fagioli neri e lenticchie nere e rosse mentre è molto consigliato l'olio di sesamo.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami