Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Mangiare in ufficio in modo sicuro

Mangiare in ufficio in modo sicuro

In tempi di crisi come questi, molti scelgono di portare da casa il pranzo a lavoro. Una scelta economica e pratica che, al di là del risparmio, deve però essere organizzata al meglio, soprattutto sotto il profilo igienico.

Mangiare in ufficio in modo sicuro

Il pranzo da casa in ufficio è, per molte culture, la normalità: basti pensare al bento giapponese, o alla nostra più italiana e storica schiscetta, oggi quanto mai in voga!

Portare da casa il pasto significa, prima di tutto, assicurarsi che il cibo sia igienicamente ben conservato. Il riscaldamento degli uffici, così come quello domestico, a volte è davvero esagerato e potrebbe compromettere il contenuto in termini di moltiplicazione batterica.
Se si tratta di cibo che può essere consumato fresco, come ad esempio una buona frittata o una pasta fredda, sarà possibile mettere nella borsa termica un contenitore di ghiaccio per mantenere la temperatura adeguata.
Potreste anche proporre, al vostro datore di lavoro l'acquisto di un un piccolo forno a microonde, in tal modo potrete liberamente scaldarvi le pietanze, come ad esempio delle invitanti lasagne o una bella parmigiana!

Frigo in ufficio
Se in ufficio, e in generale sul luogo di lavoro, si ha la disponibilità di un frigorifero, nel quale riporre il nostro portavivande, sarà molto indicato usarlo! A +4°C i batteri sono bloccati nella loro moltiplicazione e il cibo si conserva bene, basti pensare che è la temperatura di tutti i frigoriferi.
Questo è particolarmente importante se poi si ha del cibo deperibile, come ad esempio i latticini o i derivati del latte (yogurt, formaggi ecc) o a base di uova (ricordarsi sempre il rischio di salmonella).


Preparazione a casa
Frutta e verdura abbiate l'accortezza di lavarle bene già a casa, così eviterete di farlo in ufficio in bagno, visto che non è esattamente il luogo più idoneo. Per il lavaggio è consigliabile usare sempre molta acqua corrente ed eventualmente il bicarbonato.

Tovaglietta e posate
Per una questione id igiene e di ordine, portatevi sempre una tovaglietta su cui mangiare. Molto carine quelle all'americana: sono pratiche, comode e permettono soprattutto di evitare di ungere la vostra scrivania! Perfette anche quelle monouso, ma a pensarci bene è uno spreco di carta, a meno che in qualche modo non si ricicli.
Sarebbe preferibile portarsi anche le posate da casa, così non sprechiamo posate di plastica, ma utilizziamo all'infinito le nostre.

Cibi da evitare
Tra i cibi da evitare perché più delicati e deperibili, innanzitutto il pesce e la carne troppo elaborata, come ad esempio le polpette o un polpettone, poiché si tratta di preparazioni che richiedono l'impiego di materie prime deperibili, ricche di acqua, lipidi e proteine. La conservazione andrebbe fatta seguendo quindi dettami rigidi di regime freddo, onde evitare problematiche quali ad esempio le tossinfezioni alimentari.


Panini e toast
Questi sono ideali, ma andranno sempre trasportati da casa all'ufficio con tutte le precauzioni legate alla temperatura, quindi usando la borsa frigo!
Date via libera alla fantasia, unendo ingredienti proteici come la bresaola alla leggera rucola e al parmigiano, oppure del prosciutto toscano con pecorino e insalata belga.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  bento   pranzo  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami