Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Le 4 fasi della dieta Dukan: le caratteristiche generali

Le 4 fasi della dieta Dukan: le caratteristiche generali

Suddivisa per un approccio strutturato, una delle diete più famose al mondo ha 4 step diversi, dove in ognuno vi sono determinate caratteristiche

Le 4 fasi della dieta Dukan: le caratteristiche generali

Le fasi della dieta Dukan, una tra le più diffuse in questi ultimi anni, sono quattro.
Non è esclusivamente assunzione di proteine, ma viene strutturata in un percorso diviso in quattro step, ognuno con funzioni diverse: uno denominata “attacco”, poi transitiamo alla fase di “crociera”, arriviamo al “consolidamento” e finiamo con la “stabilizzazione”.
Tutte importanti e con un ruolo ben definito nel raggiungere un determinato obiettivo nel perdere chili superflui.

Andiamo ad analizzare la struttura delle varie componenti di questo regime alimentare dietetico.


Fase di “attacco”
La prima delle quattro fasi della dieta Dukan è quella che va ad aggredire i chili di troppo. L'alimentazione include solo proteine (non consideriamo la crusca per aiutare l'intestino a funzionare): carne, pesce, uova, ma null'altro. Apparentemente facile, può essere impegnativa e soprattutto va seguita in modo estremamente rigido. Se si “sgarra”, va ripetuta da zero. E' qui che si decide quanti chili si vogliono perdere: se sono 10kg i giorni di attacco sono 3 o 4, se sono da 10kg a 20kg si sale a 5 o 6 giornate, mentre oltre i 20kg si arriva ad una settimana e anche 8 giorni.
La semplicità è nel quantitativo illimitato dei soli alimenti permessi, anche mescolandoli e a qualsiasi ora.
La difficoltà è l'assunzione di sole proteine. La monotonia e l'eliminazione di alcuni gruppi di alimenti rende impegnativa la dieta. Potrete però motivarvi con il dimagrimento e cercando fantasia nelle ricette.



Fase di “crociera”
Il secondo step permette finalmente di reinserire le verdure, a giorni alterni, così da continuare la perdita di peso, ma riprendere un regime alimentare più equilibrato. Oltre alle proteine, ora si ha modo di variare e le fibre permettono all'intestino di tornare ad avere sostanze che l'aiutino nel suo regolare funzionamento. Questo periodo dura sino al raggiungimento del peso forma, abitualmente quando avrete l'alternanza di 5 giorni proteine e 5 giorni proteine+verdure (dopo aver fatto 1+1, 2+2, etc. etc.) dovreste aver raggiunto l'obiettivo.



Fase di “consolidamento”
E finalmente si va a comporre una dieta con anche frutta e amidi e latticini, ma per un reintegro graduale e adatto al regime Dukan, il tempo è calcolato in 10 giorni per ogni chilo perso, 8 chili, sono 80 giorni per consolidare. Ovviamente i tempi non sono brevissimi ma mantenere il peso raggiunto è la motivazione. Ora, in base alle indicazioni, avete 2 fette di pane al giorno, una porzione di pasta o riso alla settimana e 1 porzione di frutta al giorno. E poi 1 pasto libero la settimana, ma 1 giorno su 7 si fa un “attacco” con solo proteine. E non è ancora finita.

Fase di “stabilizzazione”
Ultima, ma non meno importante, delle fasi della dieta Dukan, la stabilizzazione, questa è per tutta la vita... o per quanto riuscirete a fare. Ormai tutti gli alimenti sono nuovamente nel vostro regime alimentare. Un giorno a settimana deve essere dedicato allo “smaltimento” e quindi solo proteine. Solo continuando in questo tipo di percorso si mantiene quanto è stato ottenuto.

Ricordate che per seguire qualsiasi dieta è necessario avere un fisico sano, in equilibrio. E' sempre meglio consultare il proprio medico e chiederne un parere.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  dieta  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami