Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Disturbi alimentari e sessuali

Disturbi alimentari e sessuali

Il legame tra cibo e sesso è molto stretto e spesso chi ha disordini alimentari ha anche una vita sessuale non corretta.

Disturbi alimentari e sessuali

Rifiutarsi di mangiare oppure abbuffarsi sono entrambi comportamenti collegati all'accettazione della propria femminilità. Non a caso la gran parte delle donne anoressiche o che seguono un'alimentazione incontrollata ha disturbi del ciclo mestruale e scarso desiderio sessuale. Qual è il legame?

Legame corpo-mente
Il legame che unisce il cibo e la sessualità è doppio: dal punto di vista psicologico cibo e sesso hanno molto in comune, perché entrambi sono fonti di piacere e gratificazione per l'individuo. Dal punto di vista fisiologico entrambi sono regolati dall'ipotalamo e rispondo agli stessi stimoli degli stessi neurotrasmettitori.
Alla base di disturbi come anoressia e bulimia c'è spesso un cattivo rapporto con la propria identità e sessualità. La negazione del cibo o l'abbuffarsi è un modo di punire il proprio corpo e non è un caso che spesso le anoressiche o bulimiche abbiano vissuto forti delusioni sentimentali o sessuali, quando non veri e propri abusi maltrattamenti o traumi emotivi.
Uno dei sintomi tipici dell'anoressia, non sempre citato, è proprio il rifiuto del sesso e la perdita del ciclo mestruale ne è la dimostrazione più chiara. Le persone anoressiche hanno un forte bisogno di controllo sulla realtà circostante e privarsi del cibo è una continua prova di forza con se stesse.
In questa dinamica la sessualità non viene vissuta liberamente e non ci si abbandona al compagno e alle sensazioni di piacere.

Perdita del piacere
Accanto a questi casi sono frequenti le forme precliniche e borderline: le prime precedono la vera e propria anoressia, mentre le seconde sono lo stadio successivo, quando si sta iniziando ad uscire dal problema con il cibo.
In entrambe le situazioni le donne hanno una vita sessuale, ma non è equilibrata, e ciò che accomuna sfera sessuale e alimentare in queste situazioni è la perdita del principio di piacere, che scompare sia quando si mangia che quando si fa l'amore. In entrambi i casi si nega questo piacere.
La bulimia è un abbuffarsi di cibo, è una risposta compulsiva per calmare l'angoscia che la persona non riesce ad affrontare, e questo comportamento compulsivo può sfociare anche in altri ambiti come l'alcol e il sesso. Le donne bulimiche possono diventare voraci sia di cibo che di uomini, pur non provando un vero piacere né nell'uno né nell'altro.

Cosa fare
Per le ragioni sopra elencate, si ritiene che anoressia e bulimia non sono solo Dca (disturbi del comportamento alimentare), ma veri e propri disturbi sessuali, che vanno curati non solo sotto il profilo psicologico, ma anche dal punto di vista della sessuologia e con l'aiuto di un sessuologo, in grado di affrontare le conseguenze dal punto di vista fisico. Inoltre è fondamentale che le donne che soffrono di disturbi alimentari usino una buona contraccezione, perché si passa dalla fase di rifiuto totale della sessualità a momenti in cui si ha una sessualità promiscua e compulsiva, abusando del sesso così come del cibo.

Disturbi alimentari e sessuali

Rifiutarsi di mangiare oppure abbuffarsi sono entrambi comportamenti collegati all'accettazione della propria femminilità. Non a caso la gran parte delle donne anoressiche ha disturbi del ciclo mestruale e scarso desiderio sessuale. Qual è il legame?

Legame corpo-mente

Il legame che unisce il cibo e la sessualità è doppio: dal punto di vista psicologico cibo e sesso hanno molto in comune, perché entrambi sono fonti di piacere e gratificazione per l'individuo. Dal punto di vista fisiologico entrambi sono regolati dall'ipotalamo e rispondo agli stessi stimoli degli stessi neurotrasmettitori.

Alla base di disturbi come anoressia e bulimia c'è spesso un cattivo rapporto con la propria identità e sessualità. La negazione del cibo o l'abbuffarsi è un modo di punire il proprio corpo e non è un caso che spesso le anoressiche o bulimiche abbiano vissuto forti delusioni sentimentali o sessuali, quando non veri e propri abusi maltrattamenti o traumi emotivi.

Uno dei sintomi tipici dell'anoressia, non sempre citato, è proprio il rifiuto del sesso e la perdita del ciclo mestruale ne è la dimostrazione più chiara. Le persone anoressiche hanno un forte bisogno di controllo sulla realtà circostante e privarsi del cibo è una continua prova di forza con se stesse.

In questa dinamica la sessualità non viene vissuta liberamente e non ci si abbandona al compagno e alle sensazioni di piacere.

Perdita del piacere

Accanto a questi casi sono frequenti le forme precliniche e borderline: le prime precedono la vera e propria anoressia, mentre le seconde sono lo stadio successivo, quando si sta iniziando ad uscire dal problema con il cibo.

In entrambe le situazioni le donne hanno una vita sessuale, ma non è equilibrata, e ciò che accomuna sfera sessuale e alimentare in queste situazioni è la perdita del principio di piacere, che scompare sia quando si mangia che quando si fa l'amore. In entrambi i casi si nega questo piacere.

La bulimia è un abbuffarsi di cibo, è una risposta compulsiva per calmare l'angoscia che la persona non riesce ad affrontare, e questo comportamento compulsivo può sfociare anche in altri ambiti come l'alcol e il sesso. Le donne bulimiche possono diventare voraci sia di cibo che di uomini, pur non provando un vero piacere né nell'uno né nell'altro.

Cosa fare

Per le ragioni sopra elencate, si ritiene che anoressia e bulimia non sono solo Dca, ma veri e propri disturbi sessuali, che vanno curati non solo sotto il profilo psicologico, ma anche dal punto di vista della sessuologia e con l'aiuto di un sessuologo, in grado di affrontare le conseguenze dal punto di vista fisico. Inoltre è fondamentale che le donne che soffrono di disturbi alimentari usino una buona contraccezione, perché si passa dalla fase di rifiuto totale della sessualità a momenti in cui si ha una sessualità promiscua e compulsiva, abusando del sesso così come del cibo.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami