Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Dieta per sportivi

Dieta per sportivi

Sport e nutrizione sono fondamentali per mantenersi in salute. Vediamo quale dieta è necessaria per chi fa sport.

Dieta per sportivi

Una corretta attività fisica dovrebbe sempre essere svolta in associazione ad un'altrettanta attenta ed equilibrata dieta.

Abbiamo già visto come accelerare il metabolismo con lo sport, ma l'obiettivo di mantenere un buon stato di salute non può essere solo supportato da scelte alimentari consapevoli, ma anche da un fisico mantenuto bene attraverso esercizi fisici, anche semplici e poco impegnativi, come il correre o il passeggiare a passo moderato.

Vediamo insieme quale è la dieta più corretta per chi fa sport.


Perché è importante conoscere ciò che mangiamo
Certamente vi sono poi moltissime persone che amano cimentarsi in attività sportive più strutturate, come ad esempio andare in palestra, in piscina o sport estremi come il parapendio oppure il bungee jumping!
In tutti i casi non è possibile pensare di fare un'attività fisica senza avere un sostegno alimentare adeguato, ovvero una dieta da sportivo.
Conoscere gli aspetti nutrizionali e biochimici degli alimenti è fondamentale per saperne poi sfruttare al meglio tutte le proprietà ed evitare ad esempio piccoli o grossi problemi durante l'attività fisica, tipo un calo dell'energia disponibile, malessere diffuso o crampi muscolari.
Non è vero che per avere il massimo delle energie prima di una competizione è necessario mangiare una bella fetta di bovino, perché, se è effettivamente ricca di proteine nobili e ottimi aminoacidi, è anche vero che ha un tempo di digeribilità pari a più di 4 ore!

Cosa sapere di fisiologia e biochimica

Lo sforzo muscolare prevede da parte dell'organismo la ricerca non di proteine, ma nell'immediato di zuccheri, quelli appunto contenuti e circolanti nel sangue (glicemia). Ecco perché se non si hanno le corrette riserve di zuccheri si incorre in antipatici crampi e dolori a livello addominale, sede di fegato e milza, deposti a essere “riserve naturali” di zucchero.
Quando si ha in corso una digestione non è assolutamente consigliabile effettuare alcuna attività sportiva, poiché lo stomaco richiama molto sangue e lo sottrae ai muscoli, che se fossero sottoposti a uno sforzo non renderebbero al 100%.


Quali i tempi da rispettare?
Prima di svolgere dell'attività fisica è sempre consigliabile aspettare circa due ore, meglio poi prima di uno sport prediligere carboidrati complessi quali ad esempio pane e pasta, ma anche cereali, riso, avena, segale, kamut ecc, meglio poi se integrali, ancora più ricchi di vitamine, sali minerali e sostanze antiossidanti.
Demolendo questi carboidrati complessi il nostro organismo otterrà quelli più semplici, fino ad arrivare al glucosio, al fruttosio (derivante da frutta e verdura, ottima sia fresca sia surgelata).
Nel caso in cui, invece, si hanno tempi stretti e i minuti dal consumo del pasto fino allo svolgimento dell'attività sportiva sono pochi, allora sarà il caso di consumare carboidrati semplici e a rapido assorbimento. Ad esempio è ottimo il gelato, perché da una parte dona all'organismo proteine nobili derivate dal latte, vitamine tra cui la D, e dall'altra regala dei carboidrati facili da assimilare e utilizzare. Il tempo di digestione di questo alimento è di circa un'ora, un pochino meno se è a base di frutta, tipo sorbetto.
Dopo l'attività fisica sarà bene poi rifare un carico di zuccheri, ma anche una buona introduzione di proteine nobili e di grassi meglio se insaturi.
Da ricordare che tra i tanti tipi di diete e alimentazioni proposte, uno dei consigli da non dimenticare è quello di alimentarsi in modo semplice, vario e possibilmente frazionato; ovvero 5 pasti nell'arco della giornata, questo stimola il metabolismo, non appesantisce la digestione e facilita un buon assorbimento.


Regola d'oro? Idratarsi!
Il buon sportivo, qualsiasi sia lo sport effettuato, deve sempre idratarsi, poiché attraverso l'acqua si facilitano tutta una serie di reazioni biochimiche e si arricchisce il corpo di elettroliti fondamentali per la contrazione muscolare.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  dieta   sport  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami