Home » Salute » Dieta / Nutrizione » A dieta dopo Pasqua: come smaltire le calorie assunte in eccesso - Parte 1 di 2

A dieta dopo Pasqua: come smaltire le calorie assunte in eccesso

Capita di avere esagerato durante le feste pasquali, ma ora è giunto il momento di rientrare nei ranghi. Bastano alcuni accorgimenti da seguire per circa una settimana e si ritorna in forma

A dieta dopo Pasqua: come smaltire le calorie assunte in eccesso

E anche le festività pasquali sono passate. E ora? Bisogna correre ai ripari con una dieta dopo Pasqua che ci permetta di smaltire in fretta le calorie in eccesso assunte durante questi giorni e soprattutto non ci faccia cadere in tentazione con gli avanzi che sono rimasti in casa, soprattutto di dolci e dolcetti, ma anche di pasta e cibi grassi che non siamo riusciti a terminare.
Se invece siete riusciti a finire tutto (!), ma vi sentite ugualmente appesantite dai pranzi eccessivamente abbondanti, sempre meglio 'ripulirsi' un po'.
Ecco alcuni suggerimenti per un regime dietetico da poter seguire.

Cosa eliminare
Ovviamente il primo consiglio è quello di dimenticarsi almeno per una settimana uova di cioccolato, colombe, fritture, focacce e pizze. Anche gli alcolici o superalcolici che siano. Queste sono le regole base per una dieta che riesca a farvi riprendere il ciclo normale di alimentazione equilibrata. Niente condimenti 'cotti' come burro, strutto e anche olio, solo quello crudo.

Divisione dei pasti
Strutturate, se già non lo fate, la vostra alimentazione su 5 pasti quotidiani e non 3. Oltre alla colazione, pranzo e cena, inserite anche lo spuntino di mezza mattina e metà pomeriggio.

Di , © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
TAG  pasqua   dieta  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami