Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Dieta e feste natalizie

Dieta e feste natalizie

Dieta e Natale sono due parole che non vanno d'accordo? E invece sì, senza troppe rinunce ma con un po' d'occhio possiamo assaggiare le prelibatezze tipiche di queste feste senza troppo preoccuparci della bilancia.

Dieta e feste natalizie

Quando arriva il Natale, molti di noi tendono a preoccuparsi degli effetti post-festaioli e così alcuni, temendo di aumentare di peso, non si godono davvero le leccornie e le prelibatezze che sulle tavole troneggiano. Altri invece decidono di optare per una dieta severa scoccato il 7 gennaio, giusto perché l'Epifania tutte le feste le porta via!
Tra i due comportamenti e atteggiamenti, per lo più mentali, direi che nessuno è propriamente corretto, poiché è possibile stare in famiglia, in compagnia di amici e parenti, senza rattristarsi troppo nel solo guardare i cibi e vedere il proprio piatto miseramente vuoto. Al contempo è anche possibile non esagerare, poiché in un secondo tempo lo scotto da pagare sarà davvero più impegnativo, e il senso di colpa di aver esagerato in alcuni di noi serpeggerà indiscutibilmente, facendoci scegliere insalatine senza olio e macedonia di frutta per un mese. Niente di più sbagliato!

Il Natale è una festa in cui al di là dai valori religiosi importanti e fondamentali, celebra un momento che per alcune persone si ripete solo una volta l’anno, e cioè la convivialità del ritrovarsi tra parenti o amici, magari lontani, che per varie ragioni non si riesce mai a vedere. Le tavole imbandite sono un segno di festa e di gioia, consumare dei piatti tipici e caratteristici è importante proprio per stare vicini, per parlare seduti attorno ad una bella tavolata allegra.

Natale e dieta
Certo che con variabili regionali, alcune ricette sono particolarmente ricche, ma bisogna anche fare una considerazione: quante volte l’anno festeggiamo il Natale?
Questo è già un punto di partenza a nostro favore, che non significa però dare libero sfogo a scorpacciate pantagrueliche, ma ad assaporare nella giusta misura di tutto un po’. La buona ed equilibrata alimentazione dovrebbe essere uno stile di vita quotidiano, un esercizio all’abitudine a variare sempre i cibi, ad alternarli, a consumare sempre le giuste porzioni di frutta e verdura, ad alternare le fonti proteiche, a Natale non è poi così diverso, solo arrivano sulla tavola alimenti meno usuali; il cappone, l’anatra, il panettone e il pandoro, il torrone, lo zampone e il cotechino, salumi vari, ecc. Si tratta di alimenti spesso molto calorici, basterà consumarli nelle giuste quantità, facciamo degli esempi pratici, in modo da non andare in panico troppo facilmente. Ho inserito nella tabella anche alimenti di uso molto più comune, che rientrano nella nostra alimentazione tutto l’anno, in questo modo vedrete che anche un semplice panino con la mortadella (se questa è abbondante) non è molto diverso da una porzione di cotechino con lenticchie!

Alimento

Calorie per 100 gr di prodotto

Zampone

320

Cotechino cotto

300

Mortadella

380

Paté di fegato

340

Anatra

160

Fagiano

140

Panettone

365

Pandoro

410

Panforte

440

Struffoli

470

Cioccolatini

480

Torrone

460

Panforte

440

Frutta secca (media generale)

600

Caldarroste

160

Capitone

247

Astice

80

Polpo

60

Nasello

80

Halibut (sogliola Oceano Atlantico)

120

Cozze

58

Come potete vedere ho voluto riportare qualche alimento, che spesso può rientrare nei pranzi o cene natalizie, certamente si tratta di pasti spesso costituiti da più portate, ma basterà consumare poco di tutto, senza per  questo privarsi del piacere del cibo. Resta fermo il punto che per chi sta già seguendo una dieta legata ad una particolare patologia sarà necessario confrontarsi e rapportarsi con il proprio medico per sapere cosa è eventualmente possibile apportare come modifica, poiché vi sono delle problematiche ad esempio di tipo metabolico, come ad esempio il diabete o l’obesità che neanche a Natale permettono delle variazioni sul cibo.
Se ad esempio si soffre di diabete, sarà purtroppo ben difficile che determinati alimenti come il panettone, il pandoro, fichi secchi, cachi, mandarini, ecc possano rientrarvi eccezionalmente! Resta comunque da dire, che per molti è possibile che il dopo festa sia un momento particolare, perché magari un chilo o due in più possono farsi sentire sulla bilancia, e allora consultate il medico, la dietista o dietologa, fate attività fisica costante e cercate di riprendere uno stile di vita regolare, vedrete che li smaltirete con facilità. Buone Feste a tutti!

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  natale  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami