Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Combinazioni alimentari corrette per una dieta sana

Combinazioni alimentari corrette per una dieta sana

La dieta perfetta, i chili che si cerca di perdere quasi magicamente, l'ultimo “beverone” con proprietà alchemiche inaspettate, la bacca con poteri alla Cocoon...ma è possibile stare bene semplicemente abbinando i cibi tra loro? La riposta è affermativa e più semplice di quello che uno possa immaginare

Combinazioni alimentari corrette per una dieta sana

La prima regola per creare delle corrette combinazioni alimentari è quella di conoscere i cibi, quindi tenere una corretta educazione alimentare, attraverso la quale si possono apprendere tutti i principi della sana alimentazione, l'origine dei cibi, la loro provenienza, la composizione e la possibilità di saperli poi abbinare tra loro, evitando banali o gravi errori che, nel tempo, si possono ripercuotere sulla salute.


Combinare i colori
Un primo semplice passo da compiere è quello di abbinare i colori tra loro, ovvero abbinare i cibi che hanno colori simili per ottenere benefici da quella particolare scelta cromatica. Facciamo qualche esempio così sarà tutto più chiaro, ma soprattutto più pratico.
Se si sceglie di consumare cibi rossi, come ad esempio anguria, fragole, ciliegie o ravanelli, offriremo al nostro organismo delle sostanze che contrastano l'azione dei radicali liberi. Questo grazie agli antociani che svolgono un'azione positiva sui capillari sanguigni, ritardando l'invecchiamento cellulare. Sempre negli alimenti rossi troviamo il licopene, di cui sono ricchi i pomodori, capace anch'esso di contrastare il tanto famigerato invecchiamento delle cellule.


Combinare gli alimenti di origine diversa
La seconda regola dopo quella del colore è quella di combinare gli alimenti seguendo la diversa origine, ad esempio la pasta (meglio se integrale) si combina perfettamente con l'olio extravergine di oliva, il sugo di pomodoro e il basilico. Tutti alimenti appartenenti al regno vegetale, che oltretutto creano un bel legame cromatico e patriottico, oltre a fornire energia a lento rilascio (amido della pasta) ottime calorie dai lipidi (olio) e antiossidanti (basilico e pomodoro), senza dimenticare le fibre.
Una porzione di carne, ad esempio del carpaccio, con tanto succo di limone è ideale come abbinamento per avere proteine nobili della carne e ferro nella giusta quantità, che si assorbirà meglio grazie al succo di limone ricco di vitamina C
Riso con zucchine o con carciofi: il riso innalza velocemente la glicemia, poiché ha un indice glicemico alto, il quale però è frenato dalla verdura, che ad esso andremo ad abbinare.

Sono invece abbinamenti da evitare ad esempio spinaci con uova, poiché entrambi gli alimenti con un alto contenuto in ferro, ma negli spinaci è meno biodisponibile e con i loro fitati bloccano assorbimento del minerale dell'uovo. Meglio allora abbinare alle uova delle belle insalate!
I cereali integrali messi nel latte saranno anche buoni, ma il loro acido fitico blocca l'assorbimento del calcio.
Se avete bruciori di stomaco evitate il riso con il pomodoro: se da una parte il riso da solo sarebbe alquanto utile, la combinazione alimentare con il pomodoro rende vano il tutto! Il pomodoro può infatti creare problemi di acidità gastrica a chi già ne soffre.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  dieta  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami