Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Cibi fermentati: il superfood del momento

Cibi fermentati: il superfood del momento

Kefir, miso, kombucha sono solo alcuni dei nomi di alimenti fermentati da inserire nella nostra dieta perché oltre ad essere saporiti sono ottimi per la salute

Cibi fermentati: il superfood del momento

Sapevate che all'interno di molti alimenti di uso quotidiano sono presenti funghi e batteri microscopici benefici alla salute? I microbioti infatti, cioè l'insieme di batteri buoni e cattivi che vivono nella nostra pancia, servono a digerire il cibo e a difenderci da sostanze dannose.
Da questo principio sono nati e si sono diffusi i cibi fermentati che oltre ad avere diverse proprietà sono saporiti e gustosi. E se in passato gli alimenti conosciuti, nati dai processi di fermentazione, erano yogurt, pane, formaggio, vino e birra, oggi sono moltissimi i nutrienti di questa tipologia che possiamo mettere sulle nostre tavole.


Favoriscono la digestione e sono potenti antiossidanti
Gli amanti dell'alimentazione naturale considerano i cibi fermentati il super food da inserire quotidianamente nella propria dieta. Studi e ricerche, riportati anche nel libro di Sandor Ellix Il mondo della fermentazione, spiegano le diverse proprietà di questi prodotti.
La presenza di
fermenti lattici al loro interno aiuta la regolarità intestinale e la digestione, mentre le vitamine C e B sono potenti antiossidanti che depurano l'organismo, disinfettano e velocizzano i processi di espulsione delle tossine.
Inoltre i cibi fermentati sono ideali per le donne in
menopausa, poiché da uno studio svedese è emerso che chi mangia questi alimenti ha ossa più forti; infine aiutano a fortificare il sistema immunitario.


I prodotti da mangiare
Esistono diversi tipi di fermentazione da applicare in base al prodotto che si intende mangiare.
Molto spesso l'alimento viene privato dell'ossigeno e fatto macerare in sale o aceto oppure si lasciano sviluppare i suoi fermenti.

Ma quali cibi fermentati bisogna mangiare per essere in forma? Eccone 7 che non dovrebbero mai mancare.

  • Il Kefir è un latte fermentato ricco di probiotici, proteine, minerali e vitamine.
  • Il miso, una pasta saporita derivata dalla soia gialla ed utilizzata per insaporire le verdure o preparare zuppe è ricca di lecitina, utile ad abbassare il colesterolo.
  • Il kimchi, un mix di verdure fermentate (cavolo, ravanelli, zenzero), gamberetti saltati e salsa di acciughe ricca di antiossidanti, fibre e sodio (pertanto da evitare se si è ipertesi e cardiopatici).
  • Il kombucha, una sorta di tè cinese con aggiunta di aceto di mele, zucchero e un fungo contenente probiotici.
  • I crauti, ovvero il cavolo cappuccio, sono la tipica verdura che viene lasciata fermentare in acqua e sale in condizioni anaerobiche. Sono ricchi di vitamine e aiutano la digestione.
  • I formaggi erborinati, tipo gorgonzola e roquefort, si ottengono da una lunga stagionatura che li sottopone alla fermentazione dando origine alle muffe. Proprio le venature verdi-blu sono quelle ricche di fermenti lattici, vitamine, minerali e proteine.
  • Il Tempeh è un alimento versatile a base di soia fermentata, ricco di proteine ed isoflavoni, utilizzato soprattutto dai vegetariani come sostituto della carne o dei latticini.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami