Home » Salute » Dieta / Nutrizione » Additivi alimentari: quali sono le ultime decisioni della UE?

Additivi alimentari: quali sono le ultime decisioni della UE?

Cosa sono gli additivi alimentari? Perché si usano? Come si riconoscono dall'etichetta dei prodotti? Tutte le risposte nel nostro articolo.

Fare la spesa significa entrare in un supermercato e acquistare del cibo, ma conosciamo davvero tutte le sostanze che in esso sono contenute? Gli additivi presenti li sappiamo riconoscere? E cosa sappiamo delle caratteristiche di queste sostanze per lo più di tipo chimico?


Che cos’è un  additivo alimentare?
L’ additivo alimentare è una sostanza non consumata come alimento ma impiegata  come ingrediente caratteristico di alimenti, con o senza valore nutritivo. Viene aggiunto intenzionalmente  per scopo tecnologico agli alimenti durante la fabbricazione, trasformazione,  preparazione, trattamento, imballaggio, trasporto o magazzinaggio degli stessi. (Direttiva del Consiglio 89/107/CEE).

Sempre restando in materia legislativa, sugli additivi esistono le  disposizioni dettate dal  Regolamento (CE) n. 1333/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, che delineano il concetto di additivo alimentare, suddividono le numerose  tipologie, le quantità, le dosi ammesse per legge ecc.
Vi è poi l’Efsa  (Autorità Europea per la sicurezza alimentare) ogni anno conduce studi e ricerche su queste sostanze oltre che su coloranti, esaltatori di sapidità, e altri ancora visto che quotidianamente entrano sulle tavole degli italiani potendo esporre alcuni soggetti a potenziali rischi per la salute quali ad esempio le allergie.
In questo ultimo anno l’Efsa sta concentrando le analisi su  oltre 300 additivi alimentari autorizzati nella UE per approfondire le  conoscenze scientifiche e studiarne la potenziale tossicità.



Come riconoscere  in etichetta gli additivi?
Prima di tutto è bene sapere che in etichetta appaiono solo gli  additivi autorizzati a livello europeo, sono indicati con una sigla numerica che inizia con la “E” seguita da un numero di tre cifre. Un additivo può essere  impiegato nel settore alimentare solo dopo essere stato ammesso e inserito nell’elenco delle sostanze approvate dal Comitato Scientifico dell’Unione Europea a seguito di test e di prove tossicologiche.
Ancora una volta il consiglio è quello di leggere bene in etichetta tutti i componenti, per tutelare la propria salute da eventuali tossinfezioni alimentari.


Perché si usano gli additivi?

Gli additivi si usano per:

  • migliorare la qualità nutrizionale degli alimenti
  • aumentare i tempi di conservazione
  • accrescere la stabilità di un alimento
  • migliorare le proprietà organolettiche di un alimento senza cambiarne la natura



Cosa è la soglia massima di consumo?
A seguito dei  test e dei risultati ottenuti, l’Ue decide la soglia massima di consumo di un additivo alimentare. Si tratta della quantità che il corpo umano può assumere senza che su di esso si evidenzino effetti collaterali, dunque  senza avere problemi a livello tossicologico. Si definisce stata  “livello effetto zero”.


Cosa è la “dose giornaliera ammissibile”?
La “Dga” è la quantità di un additivo che l’uomo può introdurre quotidianamente attraverso la dieta alimentare senza avere alcun  rischio per tutto l’arco della vita, è più bassa del “livello effetto zero”.


Esistono degli additivi che possono superare la soglia massima?
Si, ad esempio ci sono diversi coloranti, alcuni sono stati indagati perché più tossici per la salute umana, è il caso di: E104, E110, E124.  L’Efsa ha compiuto un’approfondita revisione sul giallo chinolina, il giallo tramonto e il rosso cocciniglia. Per questi tre coloranti la Dga ha compiuto  delle modifiche.  Grazie ad uno studio condotto dall’università di Southampton in Gran Bretagna dal emergeva che sei coloranti  tra cui i primi tre citati e in più l’ E102, E122, E129 potevano potenzialmente stimolare l’iperattività nei bambini. Ecco perché dei tre coloranti in questione le  dosi sono state molto ridotte.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami