Crema per le mani fatta in casa e con ingredienti naturali. Procedimento e come prepararla passo passo

Adriano Bocci  | 26 Mag 2024
Crema mani fatta in casa

Freddo e agenti chimici, fra cui la maggior parte dei saponi e dei detergenti, a lungo andare tendono a irritare e seccare la pelle delle mani. Per dare sollievo e alleviare la sensazione della pelle che tira si applica una crema nutriente.
Molte creme sul mercato sono però a base di oli sintetici che offrono solo una soluzione temporanea. L’olio sintetico crea una pellicola sulla pelle che ci dà l’illusione di avere la pelle liscia e vellutata, ma non risolve il problema di nutrimento e idratazione. Inoltre, se la pelle “brucia” a contatto con qualcosa, potremmo essere allergici a qualche componente.
Esistono sul mercato diverse creme per le mani di ottima qualità, ma se preferiamo fare soli e, oltretutto, risparmiare qualche moneta, possiamo crearla da noi.

1 Crema mani fatta in casa


Sapevate che la cera d’api idrata, protegge ed è anche un antifungino?
Continua a leggere per fare una crema mani con ingredienti naturali, adatta praticamente a tutti e che dura anche un mese.
Creare una crema mani fai-da-te richiede un’attenta selezione di ingredienti naturali. La cera d’api, un emolliente naturale, si combina perfettamente con l’olio extravergine d’oliva e l’olio di mandorle dolci per nutrire in profondità la pelle. L’olio essenziale di lavanda aggiunge proprietà lenitive e un aroma delicato, mentre l’infuso di camomilla calma la pelle irritata. Questi componenti, scelti per le loro qualità curative, garantiscono una crema mani che idrata e protegge in modo completamente naturale.

1.1 Ingredienti

1.2 Come prepararla, in maniera dettagliata

Cuore di cera d'api su mani femminili
Cuore di cera d’api su mani femminili
La creazione di una crema mani in casa è un processo che unisce precisione e metodo. Puoi iniziare con la pesatura accurata di cera d’api, oli e camomilla. Riscaldando delicatamente gli ingredienti a bagnomaria, assicurati che la cera si sciolga senza alterare le proprietà degli oli. Mantieni una temperatura costante per una perfetta fusione degli ingredienti. Raggiunta l’emulsione, aggiungi l’olio essenziale di lavanda per finire il processo e dare alla crema un profumo calmante.

2 Come avere una consistenza perfetta

L’emulsione è lo step importante che richiede tanta pazienza. L’emulsione richiede di miscelare gli ingredienti in modo da arrivare a una consistenza omogenea e cremosa, ma attenzione: serve mescolare costantemente mentre gli ingredienti si raffreddano. Una emulsione corretta mantiene le proprietà idratanti e nutritive della crema ed evita la separazione degli elementi oleosi da quelli acquosi. Procedete con calma e pazienza.

3 Come applicare la crema e come conservarla

Non appena la crema sarà completata, sarà necessaria una corretta conservazione per preservarne freschezza ed efficacia. Consigliamo di riporla in un barattolo pulito e asciutto, preferibilmente in frigorifero, in modo da mantenerla inalterata per circa un mese. Per un’azione più intensa, applicala generosamente sulle mani prima di andare a letto, in modo da farla penetrare in profondità nella pelle e lasciare le mani morbide e nutrite al risveglio.
Grazie alla formula naturale e delicata, la crema si può usare anche per altre zone che richiedono idratazione, come gomiti, ginocchia e talloni. Oltretutto, dura circa un mese senza l’utilizzo di conservanti chimici, rendendola sicura anche per la pelle sensibile, aiutando a lenire irritazione e secchezza. Se non avete tempo di crearla, una di queste creme potrebbe fare al caso vostro.

Adriano Bocci
Adriano Bocci


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur