Home » Salute » Benessere » Visita ginecologica

Visita ginecologica

Per una buona prevenzione è necessario tenere sotto controllo la propria salute, con visite e controlli periodici.

Visita ginecologica

Visita Ginecologica


Ogni donna, dopo i 18 anni, o in seguito al primo rapporto sessuale, dovrebbe effettuare una visita ginecologica, non solo se si sospetta un problema, o quando si presenta un dolore. Le donne devono imparare ad avere confidenza con il proprio corpo e capire quando qualcosa non va. Vediamo quindi come si sceglie un ginecologo, e in cosa consiste un controllo ginecologico.


Il ginecologo

La visita ginecologica non è un’esperienza dolorosa, ma molto dipende dall’abilità e dalla delicatezza del medico e dalla capacità di rilassamento della donna. Il ginecologo deve essere premuroso e delicato nella visita, preciso ed esauriente nelle spiegazioni, attento e scrupoloso; è indispensabile instaurare con lui un rapporto di fiducia e comprensione affinché la donna si senta tranquilla. La scelta del professionista è molto personale, ci sono donne che sono più a loro agio con medici di sesso femminile, ed altre che invece si fidano di più di un uomo. Molte volte poi si decide di prenotare la visita con un ginecologo perché consigliatoci da amici o parenti.


La visita

È opportuno fissare la visita e gli esami di routine in assenza di ciclo mestruale (sempre meglio una settimana dopo), è consigliato inoltre non fare la doccia per almeno 24 ore prima dell’appuntamento, non usare creme vaginali o simili, che potrebbero mascherare alcune condizioni, per almeno 72 ore prima della visita. Infine, non avere rapporti sessuali per almeno 24/48 ore prima di recarsi dal ginecologo.

Solitamente la visita viene preceduta da un colloquio che consente al medico di raccogliere accuratamente informazioni sullo stile di vita, la storia clinica e le varie malattie presenti e passate. Dopo il colloquio ci si accomoda sul lettino dove il ginecologo procede con alcuni esami.

In primo luogo il ginecologo deve esaminare l’addome per sentire se fegato, reni e milza sono ingrossati. Subito dopo passerà all’esame della vulva, cioè dei genitali esterni, per controllare che non ci siano segni di infezione, gonfiori, escrescenze, ulcere o piaghe.


Visita Ginecologica


L’esame interno

A questo punto il ginecologo procederà all’esame interno, suddiviso in due momenti.

  1. Esame bimanuale, durante il quale il medico inserisce due dita della mano (l’indice e il medio) nella vagina, mentre con l’altra mano preme sul basso addome. In questo modo riesce a mettere in evidenza l’utero, per valutarne forma, consistenza, mobilità e posizione. Spostandosi verso destra e verso sinistra potrà poi verificare lo stato delle ovaie e delle tube.

  2. Esame con lo speculum, un apposito strumento che inserito nella vagina permette di vedere chiaramente il collo dell’utero e le pareti vaginali, nonché eventuali anomalie presenti.


Visita Ginecologica al seno


Esame del seno

Il ginecologo completa la visita effettuando l’esame del seno per controllare che non esistano noduli, granulosità o altre anomalie.


Quando farsi visitare

La visita ginecologica dovrebbe essere effettuata una volta l’anno; ci sono però condizioni in cui si consiglia di non aspettare l’anno successivo, ed è meglio farsi vedere subito. È quindi consigliata nei casi in cui si riscontra:

  • un insolito dolore vaginale o pelvico

  • un’inconsueta perdita o sanguinamento vaginale

  • rigidità pelvica o dolori nel basso ventre

  • dolore o gonfiore della vagina

  • ingrossamento della mammella o dell’ascella, o altri cambiamenti

  • dolore e fastidio prima del ciclo mestruale

  • preoccupazioni sulla propria salute sessuale e riproduttiva

  • dolori durante il rapporto sessuale




Vi è servito questo articolo? Se vi sono rimasti dubbi o avete altre domande da fare potete farlo sul forum nella sezione Sessualità, alla discussione Dal ginecologo.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami