Home » Salute » Benessere » Thinx, le mutandine assorbenti per il ciclo

Thinx, le mutandine assorbenti per il ciclo

E' da molto tempo che non si vedono nuove importanti invenzioni per quanto riguarda gli assorbenti igienici femminili. L'ultima degna di nota risale al 1931, con l'arrivo del tampone. Oggi invece, sembra che vi sia una grande rivoluzione

Thinx, le mutandine assorbenti per il ciclo

 Ogni donna in età fertile deve fare i conti, una volta ogni 28 giorni, con il ciclo mestruale. I dolori però non sono l'unica preoccupazione, un flusso abbondante è difficile da contenere e l'assorbente interno non basta. Ecco che, per evitare di macchiare di sangue pantaloni e gonne, molte donne ricorrono agli assorbenti maxi, adeguando l'abbigliamento di conseguenza per evitare che si vedano.

 

Arriva dall'America una soluzione rivoluzionaria, che potrebbe risolvere il problema delle mestruazioni troppo abbondanti e più in generale delle macchie di sangue, sempre dietro l'angolo.

Il nome dell'invenzione è Thinx, una collezione nuova di intimo femminile che impedisce la fuoriuscita di liquidi. L'idea non poteva che arrivare dall'universo femminile: sono Antonia Dunbar, Radha e Miki Agrawal ad aver fatto questa interessante scoperta durante un viaggio in India.

 

 

Credits: Foto di @3322927 | Pixabay

 

Tre diversi modelli di Thinx

Thinx è la nuova mutandina femminile che annulla il problema più grande della donna in fase mestruale. Tre modelli differenti, prodotti tutti con Thinx QuadTech, un materiale supersottile che resiste a ogni tipo di macchia, impedendo la fuoriuscita del liquido.


È probabile che non manchi molto al giorno in cui vedremo in commercio Thinx nei suoi tre differenti modelli. C'è thong, per i giorni in cui il flusso è più leggero. Cheeky, per un flusso medio. Hiphugger, per le giornate in cui il flusso è particolarmente abbondante. Ognuno di questi modelli sarà disponibile in due colori, nero e nude.

 

Funzionano?
Per il momento non sono in commercio, quindi solo poche persone hanno avuto modo di testare Thinx. Sembra comunque che riescano a fare il loro lavoro. La donna che decide di indossare un qualsiasi assorbente interno ad esempio, potrà utilizzare parallelamente anche Thinx. Queste mutandine in base al modello, hanno più strati assorbenti che impediscono la fuoriuscita di liquidi e allo stesso tempo proteggono dai batteri.

 

Si indossano come le classiche mutandine e nello stesso modo si lavano. Basta un ciclo in lavatrice per ripulirle e utilizzarle di nuovo.

 

Quali sono i vantaggi?

Il primo vantaggio è certamente quello di evitare le imbarazzanti macchie di sangue su gonna e pantaloni. Thinx è uno slip semplice, con un alto grado di assorbenza e non richiede gli assorbenti maxi.
Non si parla solo di vantaggi pratici, ma economici. Una volta acquistati alcuni modelli di Thinx, per i cambi necessari durante i giorni di mestruazioni, ci sarà un risparmio incredibile perché non ci sarà più bisogno di comprare grandi quantità di assorbenti.

Miki Agrawal, 36 anni, inventando Thinx ha voluto dar vita a un modello di slip assorbente destinato a non essere il classico prodotto "usa e getta". Si lava in lavatrice ma soprattutto, ha una durata stimata di due anni!

Il tessuto è antimicrobico, mantiene asciutta e impedisce l'emanazione di odori sgradevoli. Se tutto andrà bene, tra poco Thinx sarà presente anche sul mercato italiano. Un grande vantaggio anche per l'ambiente, visto che il consumo massiccio di assorbenti potrà essere rimosso alla radice.

Le donazioni
Miki Agrawal, fondatrice del marchio, si rende conto di quali sono i problemi legati al ciclo mestruale in culture meno avanzate della nostra. In Africa ad esempio, molte ragazze non vanno a scuola in quel periodo del mese. Ecco che Miki ha riferito di voler fare una donazione a AfriPads per ogni paio di Thinx che vende. AfriPads è l'organizzazione in questione si occupa di educare le ragazze all'utilizzo di assorbenti.

Di Claudia Lemmi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami