Home » Salute » Benessere » Tecnica Alexander

Tecnica Alexander

Amata da attori, modelle e ballerini, la tecnica Alexander è usata per combattere mal di schiena e cervicale, aiuta a ritrovare la postura corretta senza sforzi e in modo naturale. Libera dai blocchi muscolari e mentali, regalando consapevolezza e serenità. È anche usata nella riabilitazione dopo un incidente e per i malati di Parkinson, vediamo insieme di cosa si tratta.

Tecnica Alexander

La tecnica
Il metodo Alexander insegna a muovere il proprio corpo in modo corretto, armonioso e elegante; negli Usa e in Gran Bretagna è una realtà da decenni, mentre in Italia ha iniziato a diffondersi da poco, conquistando però molte persone, stupite dai benefici. La tecnica, inventata da Mathias Alexander, attore australiano del XIX secolo, in primis per curare se stesso, è stata studiata per ben 8 anni prima di essere diffusa.
Gli esercizi si focalizzano su due principi fondamentali:

  • il primo principio sottolinea la ripetitività dei nostri movimenti quotidiani, che facciamo in modo meccanico senza consapevolezza: la tecnica Alexander insegna ad essere consapevoli durante qualsiasi azione
  • il secondo principio è la relazione tra collo, testa e colonna vertebrale. È qui che si sviluppano le tensioni più profonde, che specifici esercizi mirano a rilassare, poiché quando il collo è libero dalle tensioni muscolari, tutto il corpo si rilassa in modo spontaneo.


Credits: Foto di @conmongt | PixabayLezioni tipo
La tecnica si impara seguendo una serie di lezioni con un insegnante qualificato. Prima viene chiesto al “paziente” di fare alcuni movimenti classici, come sedersi, camminare ecc, poi la lezione viene divisa in due parti.
La prima si svolge con l’aiuto di una sedia: bisogna alzarsi e sedersi più volte e l’insegnante illustra le tensioni che la persona crea.
Nella seconda parte ci si sdraia su un tavolo con la testa sollevata leggermente e le ginocchia piegate, per allungare la spina dorsale. Anche qui vengono individuate le tensioni abituali e si impara a rilassarsi, assumendo una postura corretta.
Le lezioni sono sempre e solo individuali perché l’insegnante deve scoprire e correggere le tensioni muscolari del singolo individuo e accompagnarlo in un percorso di rieducazione. Solitamente servono 15-20 lezioni per risolvere i problemi, e ognuna dura dai 30 ai 45 minuti. I costi variano dai 35 € ai 50 € per seduta.

 

I benefici
Le lezioni di tecnica Alexander sono ideali per curare i problemi alla schiena di chi conduce una vita sedentaria o di persone che assumono posizioni scorrette. Il metodo è efficace anche per curare cervicali e ernie al disco, scoliosi, lordosi e cifosi. Molto consigliata ai malati di artrite e per chi soffre di Parkinson, perché insegna a usare al meglio muscoli e articolazioni.
Dal momento che spesso alla base di cervicali, dolori a schiena e braccia c’è una componente psicofisica, il metodo Alexander agisce anche sul fronte di stress e ansia.
 


Solo con esperti

È fondamentale scegliere insegnanti qualificati che hanno seguito un corso della Stat o di un’associazione internazionale. Per informazioni Collolibero.it.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  benessere fisico  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami