Home » Salute » Benessere » Tachicardia: le cause di quando il cuore batte forte

Tachicardia: le cause di quando il cuore batte forte

Il cuore che batte forte è la spia che qualcosa non va dal punto di vista fisico, ma frequentemente anche di un disturbo emotivo

Tachicardia: le cause di quando il cuore batte forte

Quella sensazione del cuore che batte veloce il più delle volte arriva all'improvviso mentre stiamo facendo qualcosa o anche quando siamo a riposo, provocando quasi sempre spavento e preoccupazione. Solitamente le palpitazioni vengono avvertite a livello del torace o del collo, non sono pericolose e scompaiono senza alcuna cura, tuttavia è sempre importante rivolgersi al proprio medico o ad un cardiologo per una diagnosi accurata.
La tachicardia ha molteplici cause che possono essere ricondotte a disturbi cardiaci o a situazioni non legate a malattie del cuore, e spesso è una spia che il nostro sistema emotivo sta andando in tilt.

Le persone, oltre alle palpitazioni possono accusare anche svenimenti, capogiri e fiato corto; alcune poi avvertono la sensazione che manchino dei battiti e in questo caso ci troviamo di fronte ad un disturbo chiamato extrasistolia.


Credits: Foto di @InspiredImages | Pixabay
Cause non cardiache
Quasi sempre le palpitazioni sono legate a situazioni che non hanno nulla a che fare con il cuore, ma hanno origini psicosomatiche e si verificano, ad esempio, durante un attacco di panico o di ansia o in un periodo di forte stress quando è facile avere i battiti accelerati. Anche le forti emozioni come uno spavento, una notizia imprevista, una sorpresa possono farci provare la sensazioni del "cuore in gola".
In altri casi la tachicardia ha cause da ricercare in alcuni problemi di salute in quanto alcune patologie possono essere la causa delle palpitazioni.
Tra queste i problemi alla tiroide, l'ipoglicemia, l'anemia e alcune forme di ipotensione; ma anche la febbre e la disidratazione. In queste situazioni le palpitazioni sono frequenti, talvolta percepite anche a riposo senza necessariamente fare degli sforzi.
Inoltre è facile soffrire di tachicardia in gravidanza, in menopausa o durante il ciclo mestruale a causa degli sbalzi ormonali.


Tachicardia dovuta a disturbi cardiaci

Può capitare che la tachicardia abbia cause legate a situazioni cardiache come le aritmie ovvero episodi originati dal malfunzionamento di alcuni impulsi elettrici, in cui il cuore inizia a battere molto velocemente o, al contrario, troppo lentamente o in maniera irregolare.
Solitamente le aritmie si presentano in soggetti con pregresse patologie e che hanno avuto un infarto miocardico, problemi alle valvole cardiache, insufficienza cardiaca o malattie del cuore.

Credits: Foto di @Buecherwurm_65 | Pixabay
Farmaci e sostanze stimolanti
Infine ci sono situazioni in cui la tachicardia ha cause dipendenti dall'assunzione di alcuni farmaci o di sostanze psicostimolanti. Tra i prodotti in commercio più usati che spesso provocano palpitazioni vi sono i medicinali usati per curare l'ipotiroidismo, gli inalatori per l'asma e quelli contro tosse e raffreddore.

 

Dieta e stile di vita

Attenzione poi all'alimentazione e allo stile di vita: caffè, nicotina, alcol, droghe come cocaina, anfetamine e cannabis, alcune energizzanti a base di caffeina, cola e carnitina possono essere responsabili dell'aumento dei battiti cardiaci.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami