Home » Salute » Benessere » Come riconoscere i sintomi della sindrome da rientro - Parte 1 di 2

Come riconoscere i sintomi della sindrome da rientro

Appena tornati dalle vacanze e vi sentite stanchi, privi di forze e depressi? Pare che a soffrire di “post vacation blues” siano in tanti. Come riconoscerlo? Cosa fare?

Come riconoscere i sintomi della sindrome da rientro

Pare siano circa 6 milioni gli italiani che ogni anno, quando tornano a casa dopo un periodo breve o lungo di vacanza, soffrono di “post vacation blues”, meglio conosciuto come sindrome da rientro, i cui sintomi principali sono ansia, depressione e problemi del sonno.

Il disturbo si innesca perché alcuni giorni prima di tornare alla quotidianità si iniziano ad attivare una moltitudine di pensieri che riguardano il lavoro, la famiglia e tutto ciò che si è lasciato a casa prima delle partenza; di conseguenza scatta l'ansia di rientrare in ufficio, la paura di non essere all'altezza, il terrore di risentire la sveglia suonare.

LEGGI ANCHE: 5 consigli per tornare velocemente alla routine lavorativa dopo le vacanze

Tuttavia evitare di cadere in depressione è possibile, innanzitutto cercando di organizzare piano piano il rientro dalle vacanze e poi aiutandosi con prodotti omeopatici e naturali.



I principali sintomi della sindrome da rientro
Ritornare alla normalità, alle abitudini, e alle proprie responsabilità ed impegni per qualcuno è davvero fonte di stress, soprattutto se in vacanza si è staccata totalmente la spina da tutto e tutti.
Ci si può sentire stanchi, affaticati, inquieti e deboli; il senso di noia e insoddisfazione poi è molto alto e con il passare dei giorni se non migliora può causare altri disturbi come cefalea, insonnia e forte ansia, con conseguente tachicardia, ipersudorazione e dolori muscolari.
Solitamente questi sintomi compaiono i primi giorni dalla fine delle vacanze, e in qualche caso appena prima di rientrare.

Di , © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da saverio67
     

    Mamma mia, mi ci riconosco proprio. Quando torno a Milano e prima di andare al lavoro mi sento un peso al petto, fiato corto e voglia di piangere!
    Per affrontare il rientro in maniera serena un aiuto io l'ho trovato nella natura. Ci sono delle piante, come la Melissa e il Biancospino, che contengono dei principi attivi che la scienza ha confermato essere sedativi. Perfetti per il ritorno al lavoro

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami