Home » Salute » Benessere » Sbalzi di temperatura: come non ammalarsi?

Sbalzi di temperatura: come non ammalarsi?

Si sa che con i cambi di stagione è facile passare da giornate torride a temporali ed acquazzoni che fanno abbassare repentinamente le temperature. Come salvarsi da questa colonnina di mercurio che fa pazzie?

Sbalzi di temperatura: come non ammalarsi?

Dopo una lunga estate calda e afosa i primi temporali, soprattutto al nord, hanno fatto tirare fuori dall'armadio maglioni e pantaloni solo per qualche giorno perché poi il sole ha fatto nuovamente capolino riscaldando l'aria.
Tuttavia in questo inizio di settembre la colonnina di mercurio alterna mattinate fresche a giornate calde e serate umide e questi continui sbalzi di temperatura non fanno altro che causare malanni tra le persone. Perciò cosa bisogna fare per evitare di ammalarsi?

Cambiamenti climatici e organismo
Quando nel giro di poche ore si passa da 15°a 30°, non sempre l'organismo è preparato ad affrontare questo cambiamento ed è quindi facilmente esposto a prendere raffreddori, tonsilliti, sinusiti ed influenze.

Il nostro corpo ha un sistema di termoregolazione governato dall'ipotalamo che reagisce al clima esterno attivando meccanismi per produrre o disperdere calore così da mantenere 37°interni. Tuttavia di fronte a sbalzi di temperatura troppo repentini il corpo non ha sempre il tempo necessario per adattarsi e quindi può ammalarsi. Per evitare che ciò accada è necessario seguire alcuni consigli.

  1. Vestirsi a cipolla
    La mattina e la sera fa freddo, di giorno all'esterno fa caldo e in ufficio c'è ancora l'aria condizionata accesa? Attenti perché gola e bronchi sono delicati e potrebbero non reggere questo continuo alternarsi. Il consiglio è perciò avere un abbigliamento a più strati: una maglietta e un golf così da poter togliere il secondo quando fa più caldo.
  2. Avere sempre un foulard o una sciarpa
    Non solo vanno di moda ma sono un accessorio molto utile per combattere gli sbalzi di temperatura. In questo modo proteggerete la vostra gola se in autobus o metropolitana fa freddo e quando la sera uscite dall'ufficio e non c'è più il sole che vi scalda!
  3. Alimentazione adeguata
    Se il nostro organismo ha le difese immunitarie necessarie può anche affrontare meglio il cambio di stagione: quindi è necessario fare il pieno di vitamine con frutta e verdura!
  4. Sane abitudini
    Dormire le ore giuste (pare infatti che così eviti anche il raffreddore), non stancarsi troppo, seguire le normali norme igieniche come lavarsi spesso le mani e fare un po' di attività fisica sono tutte sane abitudini che aiutano l'organismo ad affrontare meglio gli sbalzi di temperatura così da ammalarsi più difficilmente.
  5. In allerta i meteoropatici!
    Ci sono persone più sensibili di altre ai cambi climatici: i meteoropatici. Se si appartiene a questa categoria però può essere un vantaggio perché percependo le variazioni è possibile prevenire gli sbalzi di temperatura prima degli altri!

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami