Home » Salute » Benessere » Rimedi verdi contro l'osteoporosi

Rimedi verdi contro l'osteoporosi

Curare le ossa fragili con le piante.

Rimedi verdi contro l'osteoporosi

Con l'avanzare dell'età e in seguito alla menopausa, le ossa perdono minerali, soprattutto calcio, causando fragilità. L'osteoporosi è sempre più diffusa e i suoi sintomi non sono avvertiti fino a quando la situazione non è abbastanza seria, e a quel punto si creano microfratture spontanee delle ossa, spesso molto dolorose. Oltre alle cure tradizionali specifiche, anche la natura può essere di aiuto.

I rimedi verdi utili contro l'osteoporosi vanno presi a lungo e sono consigliati sia per prevenire che per combattere la malattia, anche associati ai farmaci tradizionali. È sempre bene, comunque, chiedere al dottore che non ci siano controindicazioni.


I minerali preziosi

Il prodotto naturale più usato per rimineralizzare le ossa è l'equiseto detto anche coda di cavallo, molto ricco di silicio, raccomandato anche per le persone con capelli e unghie fragili. Si consiglia di prenderlo sottoforma di decotto di pianta secca, mettendone da 10 a 20grammi in un litro di acqua per circa 3-5 minuti e ne vanno bevute due tazze al giorno. In alternativa si può usare il macerato glicerico: 20 gocce in due dita di acqua, tre volte al di' prima dei pasti.
Altro rimedio utile è la betulla ottima se associata all'equiseto; sia sotto forma di macerato glicerico, che di decotto, i due rimedi vanno presi in eguali quantità e nelle stessi dosi. Entrambi agiscono sui reni, considerati dalla medicina cinese come gli organi responsabili della demineralizzazione delle ossa quando si è in là con l'età.

In presenza di dolori

Se l'osteoporosi si manifesta anche con dolori, è utile il pino che combatte le infiammazioni delle ossa e delle articolazioni: vanno prese 20 gocce di macerato glicerico in due dita d'acqua prima dei tre pasti principali. Quando la malattia si associa anche a depressione, stanchezza cronica e incurvamento della schiena, è indicata la sequoia da abbinare alla quercia, con 10 gocce di macerato spagyrico di ogni rimedio in due dita di acqua prima dei tre pasti principali.


Consigli utili
Per evitare che lo scheletro si indebolisca, oltre ad una dieta ricca di calcio è importante praticare sport, prendere il sole, che attiva la vitamina D, e tra i prodotti verdi raccomandati perché contengono molti sali minerali ci sono: semi di papavero, di sesamo, le mandorle, semi di zucca e di girasole.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami