Home » Salute » Benessere » Rimedi naturali per il rientro dalle vacanze

Rimedi naturali per il rientro dalle vacanze

Come affrontare il rientro dalle vacanze estive

Rimedi naturali per il rientro dalle vacanze

Il rientro in città e la ripresa della quotidianità dopo le ferie talvolta causano un vero crollo psicofisico, soprattutto se non ci si è riposati abbastanza. In molti casi si parla di vero e proprio stress da rientro che causa stanchezza, nervosismo e cattivo umore. In questi casi la natura ci viene in aiuto con degli ottimi rimedi.

Le difficoltà principali
Le persone che in vacanza fanno una vita sregolata, mangiando troppo e male, abusando di alcolici e facendo poca attività fisica, accumulano stress psicofisico e possono incorrere in alcune problematiche:

  • sovraccarico di tossine
  • alterazione dei bioritmi
  • difficoltà ad adattarsi all'autunno.

La migliore cosa da fare è rivolgersi ad uno specialista, naturopata, omeopata o fitoterapeuta, che può aiutare con dei semplici accorgimenti a rimettersi in forze.


Per disintossicarsi
Chi in vacanza ha seguito uno stile di vita sregolato al rientro può accusare disturbi gastrici, problemi intestinali, stanchezza, apatia e scarsa voglia di fare. In alcuni casi le tossine si concentrano sulla pelle, scatenando orticaria e sfoghi cutanei.
In questi casi sono utili tutte le erbe depurative come bardana, cardo mariano, tarassaco, carciofo e aloe, che agiscono sul fegato ed eliminano le tossine. Si possono assumere sotto forma di tintura madre o compresse per almento un mese, in alternativa vanno bene anche le tisane a base di queste erbe. Altri rimedi arrivano dal fucus, che stimola metabolismo, e l'alga spirulina, contenente sali minerali, vitamine e proteine.
Per aiutare l'intestino è utile la tintura madre di vite rossa (30 gocce al di' per un mese).

Per regolare i bioritmi
Il ritorno alla vita quotidiana può far comparire insonnia e problemi di addormentamento, con conseguente senso di stanchezza durante la giornata.
Chi fatica ad addormentarsi può usare la valeriana, oppure la camomilla e la melissa. Chi invece soffre di insonnia dovrebbe usare la passiflora, il tiglio e l'arancio amaro. Tutte queste erbe possono essere usate sottoforma di tisane, tintura madre o compresse.
L'omeopatia, invece, consiglia Nux vomica: il rimedio perfetto per riequilibrare i bioritmi.


Per adattarsi all'autunno
Per la sindrome da cambio di stagione il miglior rimedio arriva dal ginseng coreano, dall'eleuterococco, dalla rhodiola, dall'iperico e dall'ashwagandha: tutte piante adattogene che permettono di adattarsi meglio allo stress fisico e mentale e danno vitalità, pur al tempo stesso, rilassando.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami