Home » Salute » Benessere » È tornata l'ora legale: un'ora in meno di sonno e... tanti disturbi - Parte 1 di 2

È tornata l'ora legale: un'ora in meno di sonno e... tanti disturbi

Oltre a dormire un po' di meno, ecco come reagisce l'organismo al passaggio dall'ora solare a quella legale

È tornata l'ora legale: un'ora in meno di sonno e... tanti disturbi

Nella notte appena trascorsa c'è stato il ritorno dell’ora legale, che va a sostituire l’orario solare in vigore dallo scorso fine ottobre 2019. Così come in quel caso, anche questo cambiamento può essere sinonimo di disturbi legati al sonno e ad altri piccoli disagi collaterali che si possono protrarre nelle successive 24-48 ore. Se, infatti, i pomeriggi più lucenti sono per molti un sollievo (anche del budget visto che ci consentirà un considerevole risparmio energetico e, quindi bollette meno care), c’è chi impiega tempo ad abituarsi al cambiamento di orario e lamenta di sentirsi “scombussolato” per giorni, tra difficoltà di concentrazione e stress psico-fisico.

Primo: un'ora in meno di sonno
Le lancette degli orologi (molti dispositivi lo faranno automaticamente in realtà) sono state spostate un’ora avanti: la notte trascorsa le ore 2,00 sono diventate come per incanto le 3,00. Il che significa un'ora meno di sonno e riposo, che non è poco visto i ritmi a cui siamo abitualmente sottoposti e le corse quotidiane proprio contro il tempo.

Stanchezza e affaticamento
Secondo quanto riferito dagli esperti, al “cambio d'ora” non pochi soffriranno di affaticamento, irritabilità, fatica nella concentrazione, emicrania e insonnia, tutti disagi dovuti alle variazioni della quantità di luce che assorbiamo nell’arco di una giornata. I disagi sono previsti anche per i più giovani con sonnolenza, malumori, inappetenza e irritabilità. Sembra, infatti, che per i bimbi il nuovo orario abbia l’effetto di un viaggio da Roma a Parigi.

Di , © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami