Home » Salute » Benessere » Meteorismo intestinale: da cosa dipende e cosa bisogna fare?

Meteorismo intestinale: da cosa dipende e cosa bisogna fare?

Il meteorismo intestinale può avere diverse cause responsabili di svariati disagi. Quali sono e cosa è necessario fare?

Meteorismo intestinale: da cosa dipende e cosa bisogna fare?

Il meteorismo intestinale è un disturbo comune ad ogni età che colpisce indistintamente uomini e donne, provocando fastidiosi ed imbarazzanti disagi.
In realtà è un fenomeno causato da un accumulo di gas da fermentazione e queste bolle, che non vengono espulse in modo adeguato, premono sulle pareti intestinali causando dolori addominali, pancia tesa, gonfiore, eruttazioni e flatulenza.
I gas si formano a partire dalla deglutizione e una volta che raggiungono l'intestino innescano processi biochimici responsabili dei disturbi descritti precedentemente.

Cause del meteorismo intestinale

Se episodi occasionali di meteorismo sono del tutto normali, nel momento in cui il malessere si ripresenta costantemente può essere la spia di qualcosa che non funziona correttamente.
Tra i fattori principali responsabili del disturbo vi sono: il modo errato di mangiare e masticare, la predisposizione ereditaria, lo stress, l'ansia e gli attacchi di panico (durante i quali si immette una quantità eccessiva di aria) e il fumo.
Il meteorismo intestinale accompagnato poi da stitichezza, spasmi dolorosi ed eccessiva flatulenza è il più delle volta causato da patologie come le allergie e le intolleranze alimentari, malattie del tratto gastro-intestinale, disbiosi intestinale, morbo di Chron e coliti.
Infine anche alcuni farmaci che alterano la flora batterica possono essere responsabili di questi fastidi.


Credits: Foto di @nastya_gepp | Pixabay
Alimenti che peggiorano e migliorano il disturbo
Ci sono alcuni cibi che purtroppo, pur essendo benefici da una parte, sono assolutamente sconsigliati a chi soffre di meteorismo intestinale.
Tra questi i legumi cotti con la buccia, cavoli e broccoli, cipolle, i cibi lievitati, il latte e i suoi derivati. Inoltre anche alimenti eccessivamente grassi e fritti, zuccheri, bibite gassate e salse elaborate sono da eliminare.
Ci sono, poi, tutta una serie di cibi che, invece, possono migliorare il disturbo perché non fermentano e aiutano a riassorbire i gas intestinali. Chi soffre di episodi di questo tipo dovrebbe consumare mele, mirtilli, finocchi, zenzero, verdure verdi e amare (catalogna, cicoria, scarola, invidia) e patate ottime per chi soffre di gastriti.


Rimedi contro il meteorismo
Prima di assumere farmaci è sempre meglio provare a cambiare alimentazione e utilizzare dei prodotti naturali. Tra i rimedi contro il meteorismo è molto utile il carbone vegetale ottenuto dalla distillazione del legno di betulla o salice o pioppo. Anche finocchio e anice contrastano la fermentazione e aiutano l'assorbimento dei gas. Contro i crampi sono utili camomilla e melissa, mentre per favorire la digestione il mirto e il cumino.
Se dopo aver provato questi rimedi, il meteorismo intestinali non accenna a scomparire si consiglia una visita medica e l'eventuale somministrazione di farmaci come quelli che agiscono sul sistema parasimpatico dell'intestino favorendo la peristalsi.

Infine un consiglio molto utile è quello di masticare molto piano, non consumare chewing gum e non sdraiarsi subito dopo aver consumato un pranzo.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami