Home » Salute » Benessere » Importanza degli ormoni nella donna

Importanza degli ormoni nella donna

Gli ormoni sono più di cinquanta e convivono in un delicato equilibrio condizionato da numerosi fattori, quali età, sesso, fase del ciclo mestruale, e a loro volta influiscono sul metabolismo, sul sonno, sull’umore e la capacità riproduttiva. Dal loro equilibrio dipende gran parte del benessere e della bellezza del corpo. Ecco come funzionano e come evitare possibili scompensi

Importanza degli ormoni nella donna

Gli estrogeni
Gli estrogeni sono coinvolti nella produzione di endorfine, i neurotrasmettitori del piacere che aumentano il desiderio sessuale proprio durante il periodo di massima fertilità della donna. Questi ormoni sono anche i responsabili di varie reazioni che favoriscono la produzione di serotonina (il neurotrasmettitore che migliora l’umore) e degli ormoni tiroidei. In caso di ipotiroidismo si possono scatenare attacchi di panico e depressione, mentre quando gli ormoni della tiroide sono in eccesso, le persone possono soffrire di ansia e irrequietezza. Gli estrogeni, infine, hanno un ruolo importante nel funzionamento delle arterie, e aumentano la quantità di cellule progenitrici endoteliali, ovvero cellule presenti nel midollo osseo in grado di riparare le lesioni delle pareti delle arterie. Per questo motivo le donne quando raggiungono la menopausa, e il livello di estrogeni si abbassa, sono più a rischio di disturbi cardiovascolari.

Gli ormoni e gli effetti sulla bellezza

Peluria eccessiva: se compare su zone anomale come schiena, viso e capezzoli potrebbe indicare la sindrome dell’ovaio policistico e quindi un’eccessiva produzione di ormoni maschili da parte delle ovaie.

Cellulite
: la ritenzione idrica è modulata da estrogeni e progesterone, così come dagli ormoni tiroidei e quelli della crescita, quindi in caso di cellulite eccessiva è bene fare un controllo ormonale.

Capelli
: un diradamento eccessivo può dipendere da squilibri tiroidei o dal testosterone che indebolisce il bulbo pilifero. Per una corretta diagnosi bisogna sottoporsi a un dosaggio ormonale, una visita endocrinologia e un’ecografia pelvica.

Pelle
: la tonicità, elasticità e l’idratazione dipendono dal funzionamento degli estrogeni, che insieme a testosterone e progesterone controllano anche l’attività delle ghiandole sebacee e quindi la comparsa di acne.
Credits: Foto di @ckstockphoto | Pixabay
I controlli
Sebbene tutti dovrebbero sottoporsi a dei controlli periodici, ci sono dei momenti in cui è più urgente farlo. Di seguito elencheremo le situazioni più comuni, la cui causa spesso è uno squilibrio ormonale.

  1. il peso che continua ad oscillare può dipendere dalla tiroide: se si dimagrisce significa che funziona troppo, se si ingrassa è il contrario. Alta causa può essere la leptina: quando è presente in eccesso l’appetito si riduce, altrimenti l’effetto è opposto.
  2. Una continua tachicardia può dipendere dal malfunzionamento della tiroide o da bassi livelli di progesterone; in questo caso gli attacchi sono più frequenti nella seconda parte del ciclo mestruale, quando fisiologicamente aumenta la produzione di questo ormone. Anche eccessivi livelli di adrenalina possono scatenare tachicardia e ansia.
  3. Una voglia irrefrenabile di zuccheri può dipendere da un aumento di insulina, l’ormone prodotto dal pancreas che regola l’uso del glucosio da parte dei tessuti.
  4. Se si soffre di insonnia la causa può essere una riduzione di melatonina, o un malfunzionamento della tiroide.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da AlbertoCampese
     

    La dott.ssa forse intendeva dire che l'insonnia può essere anche causata dalla mancanza di MELATONINA, non Melanina... La Melanina è un pigmento della cute...

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami