Home » Salute » Benessere » Igiene intima

Igiene intima

La salute intima femminile deve essere difesa ogni giorno, con molta attenzione, e mai sottovalutata. È noto, infatti, quanto siano numerose le piccole implacabili insidie a carico di un apparato complesso e delicato come quello femminile.

Igiene Intima


Le stimolazioni ormonali, i valori del Ph (l’indice di acidità della cute vulvare), le naturali barriere difensive, sono tutti fattori che possono mutare, subire alterazioni ed essere la causa di molti disturbi. Arrossamenti, pruriti, bruciori e gonfiori ne sono un esempio ricorrente.

Il primo step per prevenire questi disturbi capaci di interferire con la qualità della vita e della sessualità, è dato da una corretta igiene intima. Può sembrare irrilevante rispetto alla portata dei disturbi, eppure è proprio dall’igiene che prende il via un percorso di attenzioni e cure a difesa delle parti intime.



Protezione adeguata
Non solo igiene ma anche accorgimenti utili per la salute e il benessere intimo, è quello di usare una adeguata protezione durante il ciclo mestruale, preferendo assorbenti e tamponi che garantiscono la traspirazione, impedendo la proliferazione di batteri. Meglio scegliere quindi quelli in puro cotone.

Prodotti intimi

Una corretta igiene intima si fa usando prodotti specifici, studiati con Ph fisiologico: devono essere usati una o due volte al giorno e alternati con lavaggi di sola acqua. I detergenti specifici possono essere usati a qualsiasi età, a partire dallo sviluppo. Vanno usati esternamente, mentre le lavande interne sono da utilizzare sotto prescrizione medica.
Prima regola è una buona detersione della parte che tra l'altro determina una piacevole sensazione di freschezza. Il risultato può essere ottenuto utilizzando prodotti che contengano sostanze ad alto potere detergente, ma in grado di mantenere inalterata l'acidità naturale dell'ambiente.
I comuni saponi, per esempio pur possedendo i requisiti di buoni detergenti, determinano una reazione di tipo alcalino che li rende non adatti per l'igiene della parte. Potrebbe essere usato il sapone tipo Marsiglia, perché ha un'azione neutra, ma meglio ancora sono i detergenti acidi specifici, formulati per questa zona del corpo.
Igiene intima femminile
Ad ogni periodo un’attenzione in più
Durante il ciclo mestruale l’igiene deve essere molto accurata: è consigliabile lavarsi più volte al giorno, e se si usano assorbenti interni cambiarli spesso ed evitare di tenerli la notte.
In gravidanza, si richiedono maggiori attenzioni, perché la presenza di perdite bianche non patologiche e l’aumento di secrezioni favoriscono l’impianto di germi che possono infettare il feto. Infine, durante la menopausa, caratterizzata da secchezza vaginale e dalla cessata attività riproduttiva, si verifica un calo delle difese strutturali e per evitare fastidiosi disturbi bisogna usare prodotti specifici.

Caratteristiche del prodotto
Per i vari motivi spiegati precedentemente l’acquisto del detergente non deve essere casuale, ma i prodotti devono avere le seguenti caratteristiche:

  • Avere un Ph intorno a 5, affinché si rispetti l’acidità dell’ambiente intimo;
  • Avere una leggera azione antisettica, utile quando si hanno bruciori o irritazioni;
  • Avere un’azione deodorante e rinfrescante;
  • Contenere estratti vegetali di camomilla ed equiseto, che possiedono un’azione lenitiva ed eliminano la secchezza locale.

   Bidet - igiene intima
Come detergersi
È bene attenersi a poche ma importanti norme:

  • Detergere le pieghe più intime, cutanee e mucose, interne ed esterne dei genitali cercando di asportare il più possibile le secrezioni ristagnanti. Sciacquare abbondantemente e asciugare tamponando.
  • L'ano e la zona perianale devono essere detersi separatamente.
  • E' bene eseguire queste operazioni quotidianamente, mattina e sera e, soprattutto, prima e dopo un rapporto sessuale.
  • L'igiene sessuale dovrà essere più accurata per entrambi i partner, in particolare durante la gravidanza, la menopausa e se vi sono terapie ginecologiche o andrologiche in corso.
  • Non si deve riutilizzare mai l'asciugamano che diverrebbe un pericoloso serbatoio di batteri. La carta igienica e i fazzolettini di carta sono il mezzo più igienico quando si asciuga la zona anogenitale femminile.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  igiene intima  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami