Home » Salute » Benessere » Ghiandola pineale, cos'è e a cosa serve

Ghiandola pineale, cos'è e a cosa serve

La sede della ghiandola pineale è nel cervello. Le sue funzioni sono numerose ma le vengono attribuite anche proprietà "magiche"

Ghiandola pineale, cos'è e a cosa serve

Fisiologicamente si trova nel terzo ventricolo dell'encefalo e alcuni fasci nervosi la collegano alle pareti nervose. È la ghiandola pineale che produce la melatonina che regola il ciclo sonno-veglia. In pratica l'ipofisi secerne questo ormone quando non c'è luce. Più è notte, maggiore è la concentrazione di melatonina nel sangue e va a ridursi man a mano che si avvicina il mattino. Il giorno invece produce la seratonina.

La calcificazione della ghiandola pineale
La ghiandola pineale o ipofisi con l'avanzare dell'età si calcifica fino a quando arriva a disattivarsi del tutto. Non si tratta di una patologia ma di un processo fisiologico normale, anche se non è scontato. Le cause sono varie. Può dipendere dall'assunzione di fluoro oppure dei prodotti chimici che si trovano in vari alimenti.

Esistono alcuni rimedi naturali che possono aiutare a rallentare la calcificazione. Prima di tutto dovete eliminare le cause della calcificazione, iniziando a seguire una buona alimentazione, praticando attività fisica e non rinunciando alle importanti ore di sonno.

Altri consigli

  • Assumere cibi che favoriscono la depurazione del corpo
  • Stare esposti al sole: i raggi stimolano l'attivazione dell'ipofisi e regolano il buon umore, il quale stimola a sua volta la produzione di melatonina
  • Dormire nell'oscurità, così che l'ipofisi possa raggiungere gli stimoli adeguati
  • La pratica della meditazione e dello yoga possono essere di grande aiuto
  • La sera, almeno due ore prima di andare a dormire, si devono spegnere tutti i dispositivi elettronici

 


A cosa serve?
La funzione più importante della ghiandola pineale è sicuramente quella di regolare il ritmo sonno-veglia. Svolge però altre funzioni come, ad esempio, quello di regolare la ghiandola tiroidea. L'ipofisi è divisa in due parti. C'è l'adenoipofisi che si occupa di regolare le altre ghiandole endocrine e produrre ormoni. C'è la neuroipofisi che invece regola i fluidi corporei.
Tra gli ormoni più importanti che stimola troviamo quello della crescita e quello ovarico femminile. Quando la ghiandola pineale viene compromessa, un po' tutto il corpo va incontro a ripercussioni più o meno gravi. Alcuni sintomi che portano a capire che qualcosa non va sono la cefalea continua, il calo del libido, perdita di capelli e problemi alla vista. Anche ingrassare o dimagrire senza motivo oppure l'assenza di mestruazioni.
Negli ultimi anni è stata rivalutata da alcuni studiosi la sua importanza nella cura dei tumori. La melatonina sembra possa uccidere alcune cellule tumorali.

La ghiandola pineale nella spiritualità
L'ipofisi riveste una grande importanza anche in ambito spirituale. Veniva già studiata dai nostri antenati perché ritenuta capace di espandere la consapevolezza, ottenere un'elevata conoscenza della realtà fisica e quella spirituale.
Non solo, Cartesio, in alcuni suoi scritti, la definì la sede principale dell'anima. In alcune tradizioni religiose e mistiche viene sottolineato che è qui, tra le sopracciglia, che si trova il terzo occhio (il sesto tra i chakra), le cui capacità sarebbero di vedere le cose altrimenti invisibili, quelle che sono presenti nel mondo spirituale.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami