Home » Salute » Benessere » Daltonismo, l'alterazione dei colori

Daltonismo, l'alterazione dei colori

Bill Cinton, Paul Newman, Keanu Reeves sono solo alcuni nomi di personaggi famosi affetti da daltonismo: l’anomalia congenita della percezione dei colori. Esistono diverse forme di daltonismo, ma di cosa si tratta esattamente? E qual è la causa?

Daltonismo, l'alterazione dei colori

Disturbo genetico
Il daltonismo è per lo più ereditario, ed è causato dalla mutazione di un gene che si trova sul cromosoma sessuale X. Questo cromosoma è unico negli uomini (XY) e doppio nelle donne (XX) e da qui si deduce che quasi sempre le donne che ereditano l’anomalia genetica sono solo portatrici sane del daltonismo e sono rarissimi i casi in cui una donna sia daltonica. Se il gene mutato compare nel maschio, il daltonismo si manifesta sempre perché non ha un altro cromosoma X in grado di sopperire al difetto.
Un padre daltonico non avrà figli daltonici: al maschio trasmetterà il cromosoma Y, mentre alla femmina il cromosoma X che però non manifesterà l’anomalia, visto che a dominare sul gene difettoso sarà il gene sano trasmesso dalla madre attraverso l’altro cromosoma X.

Questo spiega perché i daltonici sono soprattutto maschi e nella maggior parte dei casi si trasmette a generazioni alterne.

Credits: Foto di @Fotografierende | PixabayTipi di daltonismo
I daltonici non vedono colori doversi: semplicemente eliminano alcuni toni dallo spettro dei colori.

  • La Dauteranopia indica la completa assenza di percezione del verde
  • La Protanopia è una forma per cui non si percepisce il tono del rosso
  • Tritanopia: è l’anomalia del senso cromatico che consiste nell’incapacità di percepire il violetto; non si distingue il giallo dal blu e si confonde il viola con il bordeaux
  • L’Acromatopsia, invece, è l’incapacità di distinguere i colori in generale e la visione è in bianco e nero

 

La diagnosi
Per diagnosticare il daltonismo si usano particolari tavole pseudoisocromatiche: le più famose sono quelle di Ishihara, in cui si vedono dei numeri all’interno di cerchietti colorati. Per via dell’accostamento di colori simili, la persona daltonica non legge il numero, ma vede una confusione di coriandoli.

Cosa è impossibile fare
Oggi, in Italia e in altri Paesi, chi ha un difetto nella percezione dei colori non può fare certi lavori: niente aerei e settore dei trasporti in generale, niente impiego in polizia o tra i vigili del fuoco. Comunque per la maggior parte delle professioni e delle attività quotidiane non ci sono problemi, anzi pare che chi è daltonico sviluppi maggiormente gli altri sensi che permettono di imparare a distinguere per esempio un frutto dal suo odore e non dal suo colore.
Le persone daltoniche possono guidare imparando a decifrare i segnali o i semafori dalla posizione, ma non si può prendere una patente superiore alla B.

Speciali occhiali
Al momento l’unica soluzione a chi soffre di daltonismo è offerta da occhiali specifici, che grazie a particolari lenti dotate di un filtro rosso, consentono al daltonico di percepire parzialmente le variazioni di rosso e di verde.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  occhi   occhiali  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami