Home » Salute » Benessere » Consigli per prevenire i colpi di sonno alla guida

Consigli per prevenire i colpi di sonno alla guida

Sicurezza prima di tutto, per poter guidare in tutta tranquillità, basta seguire alcuni semplici comportamenti per non addormentarsi

Consigli per prevenire i colpi di sonno alla guida

Sia per chi fa molti chilometri ma anche per chi saltuariamente guida la sera, è sempre importante viaggiare in totale sicurezza, evitando le distrazioni. Ma se ci si addormenta? Ecco alcuni consigli per prevenire i colpi di sonno alla guida.
Situazione che può sembrare remota, ma che può accadere anche in pieno giorno, in particolari situazioni non così rare, come dopo un pranzo importante o se si sono presi alcuni tipi di farmaci anche per curare piccole difficoltà innocue.
E allora come fare? Ecco alcuni ottimi consigli grazie a CarGurus, per evitare di addormentarsi improvvisamente al volante.


Credits: Foto di @FancyCave1 | Pixabay
Il giusto tempo di riposo, inteso come sonno, è importantissimo. Non solo per il benessere fisico, o per l'estetica, ma lo è anche per molte delle attività che svolgiamo, come guidare. Dormire meno di 5 ore al giorno e poi guidare, dai dati ACI, aumenta di 4,5 volte la possibilità di causare un incidente. Mentre se addirittura non si dorme, si ha la stessa possibilità di generare incidenti cose se si fosse ubriachi. Quindi, soprattutto se il viaggio è lungo, fondamentale è dormire ed essere riposati.


Se il viaggio è lungo, cercate di avere compagnia, soprattutto se è un percorso monotono, senza variazioni, come l'autostrada, la “noia” è molto pericolosa. In caso non abbiate possibilità di avere un passeggero, pianificate delle soste che vi distraggano e vi permettano così di ritrovare la giusta concentrazione.


Credits: Foto di @Free-photos | Pixabay
Evitate di viaggiare in notturna o in orari fuori dal normale ciclo di vita. La notte è fatta per dormire, è un ciclo del nostro corpo che va rispettato. Anche le alzatacce eccessivamente proibitive, come partire alle 4 del mattino, vanno ad interrompere un flusso biologico e generano quindi difficoltà, quella di un improvviso colpo di sonno è la più probabile. Se però proprio non potete farne a meno, fate attenzione!

Se vi accorgete che sta per arrivare il sonno, fermatevi subito e se non è possibile, arrivate alla prima piazzola di sosta o nel primo posto sicuro dove potersi fermare e riposare, anche solo 15 o 20 minuti. Non pensate che “tanto passa”. Dormite, rilassatevi e poi potrete riprendere tranquillamente.

Se percepite la sonnolenza e per potersi fermare dovete fare ancora qualche chilometro, cercate di tenervi svegli con vari stratagemmi: cantare e alzare la musica, finestrini abbassati, chewing-gum, bere acqua e appena possibile fermarsi.


Credits: Foto di @Free-photos | Pixabay
Il cibo può essere una minaccia se poi ci si mette alla guida. Evitate di salire in macchina dopo pasti luculliani, pranzi lunghi e molto ricchi. La digestione, per le nostre funzionalità, porta a generare sonnolenza. Quindi se dovete poi guidare per un certo numero di chilometri, fare pasto molto leggero e bevete molta acqua. Forse scontato, ma va evitato qualsiasi tipo di alcolico. Il caffè può essere un aiuto ma non a tutti ha effetti di risveglio dell'attenzione.

Verificate, in caso di assunzione di qualsiasi tipo di farmaco, che non generi sonnolenza. Sicuramente antistaminici e ansiolitici possono generare difficoltà, per qualsiasi dubbio potete contattare il vostro medico o chiedere al farmacista.

Vi sono molte auto che hanno già il dispositivo anti sonno, ovviamente va abilitato e utilizzato. In caso la vostra vettura non ne sia provvista, potete acquistare quelli che abitualmente si portano al polso e collegati con smartphone o con auricolari. Se viaggiate spesso potete pensare a questo utile acquisto.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami