Home » Salute » Benessere » Congiuntivite allergica: cause, sintomi e rimedi - Parte 1 di 2

Congiuntivite allergica: cause, sintomi e rimedi

L'allergia ai pollini, al pelo di animali domestici e gli acari della polvere può essere manifestata, oltre che dalla rinite, dalla congiuntivite allergica

Congiuntivite allergica: cause, sintomi e rimedi

I sintomi della congiuntivite allergica sono evidenti. Gli occhi si arrossano e lacrimano in continuazione e la luce del sole diventa fastidiosa. Questo processo infiammatorio interessa la congiuntiva ed è considerato uno dei più comuni tra coloro che soffrono di allergie, si parla del 20% delle allergie totali.

Congiuntivite e rinite allergica
appaiono spesso contemporaneamente nel soggetto che entra in contatto per lunghi o brevi periodi con la sostanza irritante. In alcuni casi però questa manifestazione deriva dall'uso sbagliato di determinati prodotti cosmetici. Può accadere infatti che la donna trucchi gli occhi con prodotti contenenti sostanze alle quali è allergica. Basterà quindi sospenderne l'utilzzo per tornare in breve tempo ad una situazione di normalità e benessere
 

 

LEGGI ANCHE: Speciale allergie

 

Le cause della congiuntivite allergica

Quando la persona entra in contatto con l'allergene gli occhi iniziano a lacrimare e arrossarsi e la persona potrebbe sperimentare un vero e proprio fastidio a contatto con il sole. Le cause principali della congiuntivite allergica sono quelle che interessano anche la rinite, cioè: acari della polvere, pelo degli animali e pollini.

Se il problema è legato all'impollinazione, la congiuntivite si manifesterà solo in alcuni periodi dell'anno e sarà più intensa quando ad esempio c'è molto vento o la mattina presto, quando l'aria è satura di determinate sostanze non tollerate dall'organismo. Se l'allergene è l'acaro della polvere o il pelo dell'animale si parla di oculorinite perenne.

Tra le altre cause della congiuntivite allergica troviamo l'uso di prodotti cosmetici o creme. Alcune volte il problema può derivare da un prodotto di scarsa qualità e non testato. Altre volte invece, anche se il cosmetico è di per se buono, può contenere una sostanza non tollerata dalla persona che lo utilizza. Anche l'uso di lenti a contatto o altri prodotti per la pulizia oculare può scatenare l'allergia.

Di Claudia Lemmi, © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami