Home » Salute » Benessere » Come dormire bene in estate

Come dormire bene in estate

Caldo, cambiamento di ritmi e di letto e altri elementi disturbanti possono peggiorare la qualità del nostro sonno di notte. Come rimediare a queste scocciature e dormire bene?

Come dormire bene in estate

Capita spesso che in estate, per vari motivi, il sonno notturno sia disturbato, difficile e non dia quella giusta ricarica naturale. La mattina quindi si è nervosi, intrattabili e per nulla riposati.

Bisogna trovare il modo di evitare questa situazione e trovare un efficace rimedio ad ogni disturbo, vediamo insieme cosa si può fare.

Sonno disturbato dal caldo
Le alte temperature, anche notturne, sicuramente influiscono in modo negativo sul corretto riposo. Visto che non si può agire sul clima esterno, vediamo di farlo correttamente su quello interno alla nostra casa.
Avere un impianto di climatizzazione sicuramente aiuta, ma se si abusa dell'aria condizionata ci si può ritrovare con spiacevoli torcicolli, male alla schiena, indolenzimenti o addirittura raffreddamenti, davvero difficili da sopportare in questa stagione. Meglio allora impostre la modalità deumidificatore, che non abbassa la temperatura, ma toglie soltanto lo spiacevole umido che fa sudare.
Se invece avete un ventilatore, posizionatelo in modo che si muova e faccia girare l'aria, ma mai puntato direttamente su di voi, sempre per i motivi precedentemente citati.
Dormite con lenzuola leggere, possibilmente non sintetiche, il massimo sarebbe di fresco lino.
Se fate una doccia prima di coricarvi, fatela bella calda, in modo che la temperatura corporea salga e si senta meno il caldo esterno; al contrario, una doccia fredda sarà piacevole all'inizio, ma appena fuori si suderà ancora di più.

Credits: Foto di @samuel Lee | Pixabay

Fastidiose zanzare di notte
La lotta contro le zanzare d'estate per qualcuno è un'ossessione, una corsa a comprare i prodotti antizanzare migliori! Se non avete le utilissime zanzariere alle finestre, una soluzione più economica e semplice è procurarsi almeno una zanzariera da letto. Le vendono nei negozi di casalinghi o arredamento e son molto comode, si fissano e pendono sopra al letto, avvolgendolo ed evitando così l'ingresso dei fastidiosi insettini. Non sono affatto brutte esteticamente, tutt'altro, arredano in modo piacevole e un po' da film.
Chi, oltre a questo, vuole tenerle lontane senza prodotti chimici, può trovare utili suggerimenti nell'articolo Rimedi naturali antizanzare, oppure comprare una utilissima bat-box, una scatola per pipistrelli, che non saranno di certo interessati a voi, ma si mangeranno tutte le zanzare ancora prima che vi entrino in casa!

Letto scomodo in viaggio
Se a casa possiamo scegliere materasso e cuscino per dormire al meglio, purtroppo non sempre nelle case che si affittano in vacanza o negli alberghi si trova la stessa qualità. Riuscire ad abituarsi ad un letto scomodo non è sempre fattibile, o comunque può richiedere giorni e giorni.
Un'ottima soluzione la offre Tempur, azienda leader nel settore del riposo, che ha studiato un kit viaggio con sovramaterasso e guanciale, confezionati in un pratico e leggero trolley che si può portare anche in aereo.
L'alternativa, comunque funzionante, sono i classici rimedi casalinghi: mettere un asse di legno o una coperta sotto al materasso se è troppo morbido, dormire senza cuscino se quello che c'è provoca male al collo.

Credits: Foto di @StockSnap | Pixabay

Cambio di luogo e di orari
Andando in vacanza, si tende a cambiare ritmi, stare svegli più a lungo e dormire fino a tardi la mattina. Se possibile però, cerchiamo di mantenere gli stessi orari della vita in città, o al limite di cambiarli gradatamente. Il corpo deve abituarsi man mano, per non creare problemi di insonnia.
È utile anche stare all'aperto ed esporsi alla luce del sole, che stimola la produzione di melatonina, un ormone che regolarizza naturalmente i tempi di veglia e di sonno.
Una cena leggera e un moderato consumo di alcol permetteranno una corretta digestione, eviteranno vampate di caldo e il riposo notturno sarà di conseguenza migliore.
Nel caso sia necessario, potete ricorrere a cure cure dolci contro l'insonnia, come tisane, Fiori di Bach o yoga.

Di Ilaria, © Riproduzione Riservata
TAG  dormire   insonnia  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO



Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami