Home » Salute » Benessere » Come avere la pancia piatta

Come avere la pancia piatta

Per avere una pancia piatta, per intenderci da fare invidia, non sono necessarie macchinose operazioni di fitness o diete al limite dell’umano, ma solo un pochino di perseveranza e pazienza, unite alla conoscenza base a livello nutrizionale e a qualche decina di minuti al giorno di esercizio fisico, ma vediamo insieme e per gradi cosa è corretto fare

Come avere la pancia piatta

Il problema della “pancetta” colpisce in modo indistinto uomini e donne, spesso con il passare degli anni, vuoi per i chili di troppo che si accumulano, vuoi per la poca pazienza nel mantenere un buon ritmo fisico basato su almeno trenta minuti al giorno di passeggiata o di bicicletta, ma vuoi anche per una sorta di pigrizia che può avere effetti deleteri.

In entrambi i sessi spesso questo inestetismo non piace e mal viene accettato, ma c'è il modo di risolvere: vediamo insieme e per gradi cosa è corretto fare per ottenere la pancia piatta.


Cause della pancia gonfia
Le cause di una pancia gonfia possono essere molte, a partire dal modo in cui si mangia: spesso si “ingurgita” molta aria a causa della troppa fretta, si mastica poco e male e si introducono troppo velocemente i diversi cibi, il risultato è quello di vedere gonfiare la pancia e provare una sensazione di disagio.
Un altro motivo potrebbe essere rappresentato da una non corretta combinazione alimentare tra cibi che non “si legano” perfettamente tra loro e vanno a creare gonfiori.
O ancora un’altra causa potrebbe essere una forma di intolleranza alimentare: tra i diversi sintomi con i quali si manifesta può esserci proprio quello della pancia gonfia.



Quali strategie antigonfiore adottare?
In caso in cui si abbia il sospetto di una forma di intolleranza alimentare, meglio parlarne con il proprio medico e effettuare il test delle intolleranze, è probabile che il problema sia legato ad un alimento o categoria di alimenti (ad esempio i lieviti, o il glutine o i latticini, ecc), più volte consumato all’interno della dieta giornaliera. In questo caso le modalità di cura vanno decise con il medico, in base al tipo e alla gravità dell'intolleranza stessa.
Se invece sono soltanto le cattive abitudini comportamentali e nutrizionali che causano gonfiore o grasso accumulato, seguite questi consigli:

  • Frazionare l’apporto calorico giornaliero in 5-6 piccoli pasti è un modo per non affaticare prima lo stomaco e poi l’intestino con una digestione troppo lunga e laboriosa.
  • Mangiare in tranquillità e masticare lentamente serve per tenere sotto controllo il cibo ed evitare di ingurgitare troppa aria.
  • Evitare i lassativi. Sicuramente fare appoggio sui lassativi non è una scelta opportuna, o per lo meno non da utilizzare abitualmente ma solo in casi eccezionali, poiché l’intestino si abitua a questo escamotage, la sensazione di gonfiore e pesantezza possono essere evitate utilizzando ad esempio yogurt bianco e magro, crusca, frutta e verdure di stagione.
  • Per rendere e mantenere la pancia più tonica niente di meglio che un pochino di movimento, meglio se quotidiano e di tipo aerobico, sarà sufficiente una bella passeggiata a ritmo sostenuto o pedalata. Se poi riuscite ad abbinarci qualche seduta di addominali per tonificare il risultato è garantito!
  • Tra gli abbinamenti di cibi da evitare ad esempio vi è quello tra carne con i latticini, oppure per alcune persone risulta essere poco indicato consumare la frutta alla fine del pasto: questi due comportamenti facilitano l’aumento dell’acidità dello stomaco, con conseguenti processi digestivi lunghi e laboriosi.
  • Saltare i pasti non aiuta assolutamente a far sgonfiare la pancia, ma soltanto a far venire più fame.
  • Attenzione alle gomme da masticare, ma anche alle sigarette e alle bevande gassate: sono abitudini poco sane che facilitano l'ingestione di aria che va a gonfiare la pancia.
  • Evitare la sedentarietà : computer, macchina, ascensori e scale mobili sono forse amici della pancia piatta? No, anzi sono tra le cause.
  • Evitare l'eccesso di zuccheri , soprattutto quelli a rapido assorbimento e quelli sintetici quali ad esempio sucralosio, l'acesulfame ecc.

 


Dieta ideale per pancia piatta
La dieta ideale per mantenere una pancia piatta è rappresentata da cibi semplici come riso bollito, verdure cotte, mele, carni bianche e yogurt e dal frazionamento dei pasti nell’arco della giornata. Fate a ttenzione a consumare patate, formaggi e prodotti da forno, che tendono a gonfiare.
Certo non si può mangiare in bianco sempre e tutti i giorni, ma bisogna fare in modo che la normalità sia una dieta fatta di cibi sani, con qualche eccezione di alimenti più elaborati ogni tanto.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  pancia   dieta  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami