Home » Salute » Benessere » 7 modi per combattere la ritenzione idrica - Parte 1 di 3

7 modi per combattere la ritenzione idrica

La presenza di liquidi che ristagnano tra i tessuti è un problema femminile comune. Ecco degli utili consigli per snellire e tonificare la silhouette

7 modi per combattere la ritenzione idrica

Durante l'inverno hai seguito un'alimentazione bilanciata e sei stata costante con l'attività fisica ma vedi comunque pancia, glutei e gambe appesantiti? Molto probabilmente è colpa della ritenzione idrica, il ristagno di liquidi che si accumula tra i tessuti cutanei che provoca gonfiore e facilita la formazione della cellulite.

Liberarsi dell'acqua in più che si ha addosso è più semplice di quel che sembri
, si può rimediare in fretta e il cambio di stagione è proprio il momento giusto per iniziare.

Ecco 7 modi efficaci per combattere la ritenzione idrica.


1. Riduci il sale
Il sodio contenuto in questo condimento fa trattenere l'acqua nel corpo
e può essere responsabile dell'impennata dell'ago della tua bilancia. Se pensi di esserne immune perché mangi tutto scondito sappi che grosse quantità di sale sono “nascoste” in tanti alimenti che mangi ogni giorno. Qualche esempio? Pane, formaggi, insaccati, crackers, tonno in scatola, fette biscottate, patatine e stuzzichini; se stai attenta anche questi cibi potrai notare un notevole miglioramento alla tua ritenzione idrica.

Il trucco in più: fai attenzione agli ingredienti dei cibi in scatola perché il sale viene menzionato spesso anche in altro modo come ad esempio bicarbonato di sodio, fosfato monosodico, cloruro di sodio, glutammato di sodio. I nomi sono diversi ma l'effetto purtroppo è lo stesso!


2. Bevi!
Bere tanta acqua aiuta ad eliminare le tossine che si sono accumulate nei tessuti e favorisce il defluire dei liquidi attraverso il sistema linfatico. L'acqua quindi non deve mai mancare e va bevuta durante tutta la giornata in modo da garantire un'idratazione continua e mantenere attivo il processo di diluizione del sodio e dell'eliminazione dei ristagni.

Per combattere efficacemente la ritenzione idrica sono ottime le tisane drenanti a base di tarassaco, equiseto, finocchio, tè verde, betulla, tutte piante che agevolano l'eliminazione delle tossine, una pulizia generale dell'organismo e lo smaltimento dei liquidi in eccesso.


3. Fai il pieno di potassio
Antagonista del sodio, questo minerale è un toccasana per la regolazione dei liquidi corporei: favorisce la diuresi, aiuta ad eliminare il sodio accumulato agendo quindi in modo benefico sulla diminuzione della ritenzione idrica. Quindi sì a tutti gli alimenti che contengono potassio come kiwi, avocado, banane, anguria, albicocche, nocciole, mandorle, piselli, fave, spinaci, sgombro, petto di pollo.

L'idea furba: mangia un frutto tra quelli elencati come spuntino della mattina o del pomeriggio e sostituiscilo a eventuali snack che sono in media più pesanti e ricchi di sodio.

Di Elisa Gamberi, © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 3
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami