Home » Salute » Benessere » Problema calvizie

Problema calvizie

Perdere i capelli può essere un problema per chi lo vive, ma ci possono essere rimedi efficaci.

Problema calvizie

Avere una chioma folta e trovarsi poi con il capo pelato non è affatto bello; i dati riferiscono che in Italia circa 11milioni di persone soffrono di calvizie e 1 su 3 è donna. Negli ultimi tempi le ricerche e gli studi hanno evidenziato che la forma più comune di perdita dei capelli dipende da un'alterazione a livello cellulare. Vediamo insieme le cause e i rimedi per questo problema estetico.

La crescita del capello
Le cellule staminali del follicolo pilifero appartengono alla categoria delle staminali adulte, cioè sono quelle cellule indifferenziate capaci di trasformarsi in alcuni tipi di cellule specializzate, mediante un processo chiamato “differenziamento”. Le staminali del follicolo pilifero non si riproducono, ma hanno il compito periodicamente di iniziare un nuovo ciclo di crescita. Al termine della fase di riposo del follicolo, alcune staminali si differenziano in cellule progenitrici che iniziano a riprodursi e danno origine alla matrice del nuovo pelo. La dimensione del nuovo pelo è proporzionale alla dimensione della matrice e quindi al numero di cellule progenitrici.

calvizie

La calvizie
La calvizie dipende dal fatto che le cellule staminali del follicolo pilifero non riescono a trasformarsi in cellule più mature, dette anche progenitrici. Quindi l'alopecia androgenetica (la forma più comune) deriva da un problema di attivazione delle staminali.La calvizie si suddivide in 3 diversi tipi:

  • Alopecia androgenetica, causata da fattori ormonali e genetici; colpisce dopo la pubertà con un apice tra i 18 e i 39 anni, affliggendo soprattutto il sesso maschile.
  • Alopecia areata, è invece, la perdita di capelli che si sviluppa con chiazze prive di peli e può estendersi per tutto il cuoio capelluto o tutti i peli del corpo. La malattia è molto diffusa e si può manifestare a qualsiasi età; solitamente le macchie compaiono nella zona frontale e posteriore della testa e la causa principale è l'alterazione del sistema di difesa naturale dell'organismo.
  • Effluvium telogenico si manifesta con una caduta improvvisa dei capelli in seguito a periodi di stress, dopo parto o allattamento, diete drastiche, tensioni nervose e affaticamento.

Le cureLa ricerca si sta attivando verso un trattamento in grado di attivare le cellule staminali. Per ora però le cure utilizzabili sono di due tipi: i trattamenti medici e l'autotrapianto.
Tra i trattamenti medici rientrano le cure per bocca di finasteride, oppure le lozioni locali di minoxidil.
L'autotrapianto, invece, consiste nell'innestare i singoli bulbi prelevati dalla parte inferiore della nuca, dove i peli continuano a crescere nonostante la calvizie.

Qualche accorgimento
La calvizie, dipendendo da fattori genetici e ormonali, non può essere prevenuta, ma si possono evitare tutte le situazioni che contribuiscono ad accellerarla.
calvizieÈ importante perciò:

  • evitare i raggi ultravioletti;
  • usare prodotti giusti e non troppo aggressivi;
  • curare il cuoio capelluto;
  • mangiare carne, pesce, uova e latte, ma anche legumi;
  • non fumare.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  capelli  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami