Home » Salute » Benessere » Bagno di fieno

Bagno di fieno

Cercare il benessere attraverso metodi naturali è uno degli obiettivi della maggior parte di chi crede in Madre Natura e nei suoi immensi benefici. Il bagno di fieno rientra sicuramente in questi!

Bagno di fieno

La natura offre mille elementi ai quali ci si può rivolgere per cercare di trarne beneficio, addirittura diversi per stagione, così in autunno c'è chi fa il bagno immerso in tini di uva e vino, chi in inverno preferisce coccolarsi con impacchi e creme di cioccolato, chi in estate punta sul sale e suoi effetti purificanti.

Ma da tanti anni si cercano anche rimedi low cost, ovvero rimedi che apportino dei benefici fisici e psichici senza svuotarci le tasche. Tra questi sicuramente vi è il fieno!

Rimedio antico
Questo trattamento è tecnicamente chiamato fitobalneoterapia e avrebbe un'origine antica. Studiando come dormivano i contadini tanti secoli fa si è scoperto che essi riposavano in letti fatti di fieno e erba secca. Al mattino, si alzavano riposati e capaci di riprendere una lunga giornata in mezzo ai campi.
La sua applicazione più tecnica e medica risale, invece, all'inizio del 1900 in Austria e, da noi, nel Trentino Alto Adige e vede l'impiego di erbe aromatiche e ricche di sostanze molto nutrienti. Queste erbe non sono di pianura ma si raccolgono tra i 1200 e i 1500 metri di altitudine. Tra le le più usate: il timo, il tarassaco, la genziana ecc.
Il bagno di fieno è quindi considerato un evergreen, poiché i suoi benefici non tramonteranno mai.


Caratteristiche
Per il bagno di fieno si procede in questo modo: si fa immergere la persona in una vasca con del fieno. La temperatura raggiunta è dai 40 agli 80°C, questa stimola una sudorazione abbastanza forte, il ricambio idrosalino è assicurato! Il relax che ne consegue stimola non solo il fisico, ma anche l'umore e le tensioni muscolari, eventualmente presenti, sono appianate.
Le erbe raccolte vengono preparate per il bagno immergendole in grandi vasche dove ha inizio una sorta di fermentazione, che innalza gradualmente la temperatura all'interno dell'erba stessa.
L'immersione nel bagno di fieno è di circa 20 minuti. Dopo il bagno si è avvolti in una bella coperta e si riposa in una sala per godersi tutti i benefici per un'oretta circa. Anche in questo caso si continuerà a sudare, ecco che il beneficio è dunque protratto.


Per chi è indicato?

Il bagno di fieno è indicato per chi soffre di dolori muscolari e ossei: artrosi, reumatismi, rigidità muscolare, fibromialgia ecc. La circolazione periferica è stimolata, la pelle risplende ed è più bella e liscia. Insomma i vantaggi sono davvero moltissimi.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  spa  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami