Home » Salute » Benessere » I Bagni derivativi: cosa sono e a cosa servono

I Bagni derivativi: cosa sono e a cosa servono

Chiamate anche spugnature intime hanno lo scopo di prevenire numerosi disturbi di varia natura come mal di testa, otiti, stitichezza e molti altri

 I Bagni derivativi: cosa sono e a cosa servono

I bagni derivativi hanno un'origine antica che deriva dal mondo animale: infatti, cani e gatti, così come molte altre specie, quando non stanno bene, tendono a bagnarsi con la saliva le parti intime.
Noi umani, invece, ci affidiamo immediatamente alla medicina anche per i piccoli problemi, dimenticandoci di un rimedio semplice e gratuito per la nostra salute psico-fisica: l'acqua!

Negli ultimi tempi, però, grazie ad un libro di Louis Kuhne, a cui è seguito un altro scritto di France Guillain, questa antica pratica si sta diffondendo anche in occidente e secondo molte persone dà ottimi risultati soprattutto in termini di prevenzione e in molti casi anche nella cura di alcuni disturbi.


Credits: Foto di @robfoto | Pixabay
In cosa consistono?
I bagni derivativi non sono altro che un modo per depurare il nostro organismo attraverso l'immersione dei genitali, maschili e femminili, in acqua fredda o tramite delle spugnature. In seguito ad esperimenti, si è notata l'importanza di effettuare questi trattamenti solo nella parte più bassa delle due pieghe dell'inguine su ciascun lato, sia nell'uomo che nella donna, lasciando stare il clitoride e le piccole e le grandi labbra. L'acqua fredda esercita uno stimolo che richiama sangue, linfa e tossine alla zona del perineo e con le spugnature si eliminerebbero le scorie attraverso la vagina.
F.Guillain consiglia di effettuare i bagni una volta al giorno per 5 settimane, di sospendere per 2 e riprendere per 3 cicli.

Come si effettuano le spugnature?
Vi sono due tipi di spugnature:

  • quelle effettuate con un panno di spugna (o in fibra naturale), bagnato in acqua fredda, ma non troppo, e passato sul pube dal davanti al dietro, posizionandosi nella vasca o sul bidet.
  • I bagni derivativi con simil-assorbenti da comprare on-line che vanno messi a raffreddare in frigorifero e poi applicati sul pube per 10 minuti.

Il secondo metodo è più veloce,mentre la durata delle spugnature con le pezze bagnate varia a seconda dell'età e del peso della persona.
È importante non eseguire i bagni se si hanno cistiti, candidosi e infiammazioni intime di qualunque tipo, coliti e meteorismo e neppure durante le mestruazioni.
Andrebbero fatti lontane dai pasti mantenendo l'addome e i piedi al caldo.

A cosa servono?
Secondo la testimonianza della Guillain, queste spugnature hanno effetti positivi per numerosi problemi di salute quali: verruche, stitichezza, disturbi in gravidanza, mal di testa e di denti, dolori articolari, mal di gola, acne, dermatiti ed eczema e insonnia.
Inoltre, depurando l'organismo, migliorano i capelli, diminuisce il tartaro, si prevengono raffreddori e mal di gola.
Per chi volesse approfondire l'argomento si consiglia di leggere il libro “ il bagno derivativo. Cent'anni dopo Louis Kuhne”.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami