Home » Salute » Benessere » Attacchi di panico, un aiuto dall'omeopatia

Attacchi di panico, un aiuto dall'omeopatia

E' una delle nuove patologie generata dall'eccesso di stress a cui l'uomo è sottoposto in questi ultimi trent'anni. E' possibile, anche in questo caso, intervenire con l'omeopatia per controllare i sintomi

Attacchi di panico, un aiuto dall'omeopatia

I malesseri generati da ansia e stress fanno parte di quelle patologie in larga diffusione in questi ultimi 30 anni. All'inizio molto sottovalutate probabilmente per la poca cultura verso le malattie psicologiche. Con l'aumentare dei livelli di impegno e di situazione economica, la rincorsa alla carriera e i molteplici impegni, anche chi si credeva immune, spesso si è ritrovato a dover affrontare situazioni di ansia, sino agli attacchi di panico. Questa situazione di forte stress, che genera una stato 'bloccantè si è lentamente diffuso e non solo tra chi magari viene considerato un soggetto con un carattere debole.

attacchi panico omeopatia
Gli attacchi di panico sono uno status di 'tilt' del sistema di controllo, ovvero, ad un certo punto la paura ingiustificata che assale, impedisce di fare qualsiasi cosa, con molteplici sintomi: assenza di parole, impossibilità a fare qualsiasi tipo di movimento, anche cecità temporanea, per non parlare di sudorazione eccessiva, vertigini, difficoltà di respirazione, tachicardia etc. etc. È una descrizione molto semplicistica, anche la tipologia della paura può essere diversa, ma è per mostrare che i sintomi possono anche essere diversi ed averne solo alcuni, non necessariamente tutti. Per fare fronte a queste espressioni di disagio, oltre ad intraprendere un percorso con uno psicologo che ne elimini la causa, è possibile aiutarsi con l'omeopatia per ridurre tutte queste problematiche. La scelta però del farmaco deve essere fatta in base alla tipologia caratteriale perché ogni persona ha determinate caratteristiche e su quelle andare ad agire.

attacchi panico omeopatia

Per i soggetti forti ed apparentemente sicuri di se stessi
Il panico non è esclusiva di questi soggetti che sono particolarmente sensibili, ma anche di chi sembra avere in mano la vita. Non andiamo qui ad indagare esattamente la causa di queste manifestazioni, ma si cerca di controllare i sintomi. Per queste persone che hanno ansia con uno stato di eccitazione generale, con anche fenomeni di febbre e dolore diffuso. Sono spessissimo soggetti giovani. Consigliabile l'Aconitum 15CH da assumere 5 granuli dalle 2 alle 4 volte al giorno.


Per i soggetti particolarmente emotive e timide
Per questa tipologia, parliamo di persone che traggono sensazione di panico dalla folla, dagli estranei e dallo stare in società. Sono particolarmente vulnerabili, emotive ed estremamente timide.
Se è questo il caso, è possibile assumere l'Ambra grisea 15CH, 5 granuli da 1 a 3 volte al giorno.

attacchi panico omeopatia
Per i soggetti frenetici
Sono quelle persone che si sentono sempre in ritardo, che non hanno pazienza, che sembrano 'friggere'. Sono quelli che hanno il panico prima di qualsiasi 'prestazione': un colloquio, un esame, un appuntamento 'importante'. Tra i diversi malesseri lamentano problemi gastrointestinali, di digestione. Consigliabile l'Argento nitricum 15CH con 5 granuli da 1 a 3 volte al giorno.


Come vedete sono delle indicazioni, bisogna analizzare correttamente le diverse manifestazioni e le diverse situazioni e per questo è sempre meglio consultare un omeopata. Ricordate che i farmaci omeopatici possono essere associati agli altri senza interferire ed essere interrotti senza effetto ricaduta.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami