Home » Salute » Benessere » A cosa serve la meditazione

A cosa serve la meditazione

Questa antichissima pratica affascina e perdura nel tempo: vediamo quali sono i benefici che apporta a chi la pratica

A cosa serve la meditazione

Se la meditazione da millenni affascina culture e popolazioni un motivo sicuramente ci sarà. Infatti studi scientifici confermano il suo effetto positivo sulla salute; bastano 10 minuti al giorno di meditazione per “disintossicare” la mete da ansia, stress e stanchezza quotidiana. Ma perché ha tutti questi effetti positivi?

Il cervello umano è composto da due emisferi con compiti e mansioni differenti; quello sinistro per esempio focalizza i dettagli, quello destro ha la visione d'insieme. Ma le due parti sono complementari e occorre una buona integrazione tra il sistema limbico (quello delle emozioni), la corteccia cerebrale (deputata al pensiero associativo) e il cervello posteriore e anteriore. Ma spesso, per varie ragioni (postura, stress, tensioni muscolari) i due emisferi comunicano male e uno dei due prende il sopravvento sull'altro, condizionando le scelte. Studi effettuati su chi medita quotidianamente hanno dimostrato come questa pratica abbia benefici effetti su mente e corpo e quanto aiuti ad attivare entrambi gli emisferi.
Credits: Foto di @lograstudio | PixabayPer rafforzare l'autocontrollo
La meditazione aiuta a reprimere l'impulso a reagire agli stimoli che possono essere emotivamente molto intensi; chi medita, infatti sarebbe in grado di controllare meglio le emozioni e di raggiungere uno stato di benessere fisico e mentale. In pratica il corpo entra in una condizione di riposo profondo, liberandosi da stress e fatica; allenare la mente aiuterebbe a risolvere i disturbi alimentari, ad allontanare le dipendenze, a migliorare i disturbi come la psoriasi, la depressione, il dolore cronico, l'insonnia e la salute del cuore. Solitamente può essere abbinata a sessioni di yoga che aiutano a mettere in sintonia lo stato di benessere della mente con quello del fisico

Miglioramento della salute fisica e mentale
La pratica costante delle meditazione migliora sicuramente le condizioni mentali della persona, perché si impara a non vivere nelle proprie emozioni. È importante sia dal punto di vista individuale sia sociale in quanto l'esperienza di quiete personale modifica i rapporti interpersonali portando a una diminuzione dei conflitti famigliari, lavorativi e sociali. Concentrarsi su pensieri positivi influisce sul proprio modo di vivere ispirando anche chi ci sta intorno. Inoltre la meditazione ha benefici anche sulla salute fisica e allunga la vita.

Durante i momenti meditativi si entra comunque in contatto con le parti meno accessibili di sé e dovendo essere praticata quotidianamente prevede momenti individuali.

10 minuti al giorno
Secondo l'ex monaco buddista Andy Puddicombe, 10 minuti al giorno di meditazione sono sufficienti per avere benefici; è importante imparare alcune semplici tecniche di respirazione e eseguirle in maniera costante. È importante scegliere un luogo e un momento ideali per poter svolgere in tranquillità la meditazione, e le ore mattutine sono migliori perché consentono di indirizzare la giornata, ma anche dopo il lavoro può essere utile per rimettersi in contatto con la propria sfera intima.

  1. Sedersi su una sedia con schiena dritta e mani sulle cosce o sulle ginocchia, collo rilassato e mento ritratto all'indietro.
  2. Da questa posizione si inizia a respirare con lo sguardo che non mette a fuoco nulla; l'aria entra dal naso mentre esce dalla bocca. Ora si chiudono gli occhi cercando di sentire il corpo, con i cinque sensi.
  3. Provare a osservarsi dall'esterno senza farsi coinvolgere da pensieri e umori ma provare ad allontanarsene.
  4. Ora tornare su di sé e pensare alle proprie aspettative e ai desideri, ma il sentimento preponderante è la calma; la mente deve concentrarsi sul respiro per poi spostarsi a un pensiero, un progetto.
  5. Ora di nuovo la mente si concentra sulle sensazioni fisiche, gli occhi si riaprono lentamente e si prende contatto con il proprio corpo.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  meditazione   yoga  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami