Home » Ricette » Torte » Torta Meringata

Torta Meringata

La Torta meringata alla lombarda è un dolce veramente squisito, adatto per un evento importante o per una festa in famiglia, semplice e pratico da preparare

Torta Meringata

Ingredienti
Per 8-10 persone:

per la meringa:
7 albumi
zucchero al velo 350 g
1 bustina di vanillina

per la farcitura e le decorazioni:
cioccolato di copertura circa gr 300
panna gr 250
zucchero al velo gr 150
burro gr 100
3 uova
cognac
1 bustina di vanillina

per la placca:
poco burro e poca farina
Gli ingredienti dovranno essere veramente freschi e di ottima marca
in caso contrario lavorereste molto per ottenere un risultato scadente.


Tempo di preparazione


Preparazione
Se utilizzate un forno piccolo preparate la meringa in due volte e cuocete prima due dischi poi un disco e i ciuffetti di meringa, in base alla grandezza del vostro forno. Foderate una o più teglie con un foglio di carta pergamena lievemente imburrato, cospargete un po di farina e cercare di eliminare la farina in più. Adagiate sulla carta un coperchio o un piatto dal diametro di circa venti-ventidue centimetri e contornate con una matita in modo da tracciare sulla carta un cerchio e portate il forno a 125° circa. Mescolare gli albumi, lo zucchero e la vanillina ottenendo così una meringa cotta. Dopodichè inserite la meringa in una tasca di tela con, all'interno, una bocchetta liscia del diametro di circa un centimetro e mezzo e, iniziando dal centro del cerchio disegnato sulla carta, riempitelo di meringa e disponetelo a spirale. Finito il primo disco, preparatene altri due cercando di mettere sulla placca anche dieci piccoli ciuffetti di meringa che vi serviranno poi per guarnire il dolce. Mettere la placca nel forno già caldo e farla cuocere per circa un'ora e mezzo. La meringa dovrà seccarsi bene ma non deve assolutamente colorirsi eventualmente potete tenere leggermente aperto lo sportello del forno, poi fate raffreddare. Mentre la meringa cuoce sminuzzate tutto il cioccolato, mettetene due etti in un recipiente e, a fuoco dolce e sempre mescolando, fatelo sciogliere. Usando lo stesso coperchio che avete adoperato per la meringa disegnate, su un foglio di carta pergamena, un cerchio ed al centro versate il cioccolato sciolto e utilizzando una spatola pulitissima, stendetelo coprendo la superficie in modo da creare uno strato di spessore regolare, infine lasciatelo asciugare. Versate e fate sciogliere il restante cioccolato nel recipiente usato prima. Aggiungete il burro leggermente ammorbidito e fatto a pezzetti in una terrina e, con un cucchiaio di legno, lavoratelo energicamente ottenendo una crema (se possibile usate una macchina sbattitrice elettrica). Aggiungete durante la lavorazione e poco alla volta lo zucchero al velo setacciato, tre tuorli, la vanillina, il cioccolato sciolto e sei cucchiaiate di Cognac e, a lavoro ultimato, amalgamate alla crema la panna ben montata. Controllare di tanto in tanto il disco di cioccolato e quando, toccandolo con un dito, non è più appiccicoso ma comunque ancora morbido, tagliatelo con un lungo coltello affilato senza muoverlo dalla carta ottenendo così dieci spicchi o raggi. Prima di fare questo lavoro accertatevi che il bordo del disco sia ben regolare, se ciò non fosse riposizionate sopra il coperchio usato prima e, con un coltellino appuntito, tagliatelo tutto attorno. Finito il tutto ponete sul disco un foglio di carta pergamena identica a quella sotto, e poi, afferrando contemporaneamente le due carte (sotto e sopra), capovolgetele: il disco di cioccolato verrà ora a trovarsi nella seconda carta. Con delicatezza staccate la carta sulla quale avevate messo il cioccolato e lasciatelo rassodare. Mettete ora un disco di meringa su un piatto da portata perfettamente piano. Sotto alla meringa mettete un cucchiaino di crema (o, in alternativa, un centrino di pizzo) per non farlo scivolare. Versate sulla meringa la quarta parte della crema, stendetela, ponetevi sopra un secondo disco di meringa, ancora la stessa quantità di crema usata prima, poi su tutto mettete l'ultimo disco e copritelo, bordi compresi, con la restante crema e lisciate bene. Con una spatola o con le mani molto fredde, sollevate ora gli spicchi di cioccolato e adagiateli sulla torta mettendo al centro le punte. Il lato largo dello spicchio (che verrà a trovarsi vicino al bordo della torta) dovrà essere sollevato, perché ciò sia possibile mettetevi sotto un ciuffetto di meringa. Infine levate dal piatto le eventuali briciole e tenete il dolce al fresco fino al momento di servirlo. Se non c'è tempo per fare le guarnizioni di cioccolato (o siete stanche) non fate sciogliere i duecento grammi di cioccolato ma lasciate ammorbidire a poco a poco la tavoletta tenendola a temperatura ambiente, poi con mano leggera ed usando un tagliatartufi o un coltellino per pelare le patate, grattate il cioccolato lasciandolo scendere direttamente sulla superficie della torta.

© Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami