Home » Ricette » Secondi di Pesce » Sformatino di sarde e patate un ricco e goloso secondo piatto mediterraneo

Sformatino di sarde e patate un ricco e goloso secondo piatto mediterraneo

Preparare un secondo piatto di pesce ricco e saporito spendendo poco e mangiando con gusto

Sformatino di sarde e patate un ricco e goloso secondo piatto mediterraneo

Gli sformatini di sarde e patate sono un piatto povero semplice e goloso, tipico delle regioni che si affacciano sul Mar Mediterraneo dove questo pesce abbonda, potete prepararli come secondo piatto o come stuzzicanti antipasti di pesce da servire per gli amici durante cene rustiche.


Questi simpatici sformatini si preparano in pochi minuti con poca spesa grazie alla presenza delle sarde: un pesce povero proveniente dal Mar Mediterraneo, ricco di omega 3 e sali minerali utili al nostro organismo. Le sarde si trovano facilmente durante tutto l'anno nei banchi dei supermercati piu forniti: intere o già pulite ed eviscerate, pronte per essere impiegate nei nostri piatti, ideali anche per chi non ha tanto tempo a disposizione o che non sa come pulirle, ma ama gustare questo piccolo pesciolino.


Il ripieno di patate e pomodori rende questi sformatini di sarde e patate ancora più nutrienti e ricchi; grazie alla patata i nostri sformatini rimarranno compatti e solidi, evitandoci spiacevoli figuracce una volta rovesciati e il pomodoro gli conferirà la giusta umidità e il suo dolce sapore. Potete arricchire ulteriormente questo secondo piatto di pesce aggiungendo oltre al prezzemolo, le erbe aromatiche che preferite cosi da personalizzarlo secondo il vostro gusto personale.

 

Una volta preparati. gli sformatini possono essere conservati in frigorifero, fino al momento di cuocerli in forno, per questo si rivelano adatti a cene con gli amici e con i parenti.


Ingredienti per 4 persone

600 g di sarde fresche
1 grossa patata
1-2 pomodori
3 cucchiai di pangrattato
1 cucchiai di formaggio grattugiato
q.b. prezzemolo fresco
q.b.pepe nero
q.b.sale fino
q.b.olio


Preparazione
Pulite le sarde eliminando la testa, le interiora e la spina centrale, lavatele delicatamente e asciugatele su carta da cucina o in uno scolapasta per rimuovere l'eccesso di acqua dai tessuti.
In una ciotolina unite 2 cucchiai di pangrattato con il formaggio grattugiato, sale, pepe e prezzemolo tritato finemente, aggiungete due cucchiai di olio e mescolate il tutto per renderlo ben amalgamato.
Lavate, sbucciate e affettate la patate con una mandolina, cosi da ottenere fette molto sottili. Lavate e affettate i pomodori a rondelle con un coltello di ceramica, per evitare che si schiaccino.
Prendete 4 stampini di ceramica da forno, se non li avete potete utilizzare quelli monouso in alluminio, cospargeteli con l'olio e poi con il pangrattato rimasto, eliminate l'eccesso e rivestite gli stampini con i filetti di sarde a formare un sole, lasciando l'eccesso traboccare verso l'esterno.
Disponete all'interno di ogni stampino una fetta di patata, una fetta di pomodoro e ricoprite con un po' di pangrattato condito, disponete una seconda fetta di patata, una di pomodoro e una spolverata di pangrattato. Chiudete le sarde verso l'interno seguendo l'ordine che avete seguito all'inizio e cospargete con un po di pangrattato e un giro di olio.
Disponete gli stampini su una teglia da forno cosi da poterli estrarre più comodamente dal forno. Preriscaldate il forno a 180°C, infornate gli sformatini per circa 15 minuti, controllate con uno spiedino di legno o metallo che le patate siano cotte. Servite gli sformatini di sarde su un letto di purè di patate o con dell'insalata fresca e un buon bicchiere di vino bianco.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  patate  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami