Home » Ricette » Secondi di Carne » Bollito di carne, un classico della cucina italiana che non passa mai di moda

Bollito di carne, un classico della cucina italiana che non passa mai di moda

Un secondo che può essere preparato durante tutto l'anno e servito a temperatura diverse secondo la stagione, accompagnandolo con le sue verdure e tante salse golose diventa un classico senza tempo

Bollito di carne, un classico della cucina italiana che non passa mai di moda

Il bollito di carne è un piatto tipico della cucina italiana, è una ricetta autunnale e tipica della stagione fredda come l'inverno. È un piatto popolare molto nutriente che nei tempi di ristrettezze economiche poteva sfamare più volte intere famiglie, usando i diversi prodotti della preparazione: la carne, il brodo e le verdure.

 

Tutt'oggi il bollito di carne è un piatto usato e apprezzato da tutte le famiglie italiane, ideale per chi non ama i sapori forti e per i piccoli che apprezzano le carni tenere e delicate, semplicemente arricchito da un filo di buon olio extra-vergine di oliva di produzione italiana.

 

È il classico piatto da cottura lenta, e spesso viene preparato durante le feste di Natale, quando tutta la famiglia si raccoglie in casa dai mille impegni e può gustare questi piatti che richiedono lunghe cotture. 

 

Per ottenere questo piatto prelibato dobbiamo scegliere un grosso pezzo di carne, possibilmente con l'osso, e farlo cuocere delicatamente e lentamente per svariate ore finché la carne non diventerà tenera e morbida, insaporita dalle erbe aromatiche e dalle verdure presenti in cottura.

È un piatto che può essere servito in tavola: caldo durante la stagione invernale o freddo durante le calde giornate estive, per arricchire le variopinte insalate di verdure.
Potete servire il bollito di carne con le verdure di contorno semplicemente condito con olio e limone per gli amanti dei sapori genuini e delle ricette light o potete arricchirlo con le salse secondo il vostro gusto personale: la maionese o la senape; nel nord Italia è abitudine servire il bollito di carne con la mostarda.


Il brodo del bollito di carne che avete ottenuto dopo la cottura prolungata della carne, è molto saporito e può essere impiegato per la preparazione di tantissime ricette invernali della cucina italiana: come i risotti o i classici e sempre apprezzati tortellini in brodo.

Ingredienti per 4 persone
1kg di biancostato o ossobuco
2 grosse carote
2 grosse patate
1 costa di sedano
1 grossa cipolla
1 foglia di alloro o rosmarino
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio sale grosso
3lt acqua bollente



Preparazione
Spelate e spuntate le verdure, se necessario, lavatele sotto l'acqua corrente e lasciatele intere a bagno in acqua fredda fino al momento di utilizzo. Controllate che sulla carne non vi siano parti che si staccano altrimenti legatelo con dello spago da cucina, per evitare che durante la cottura perda la sua forma.
Disponete in una grande pentola con coperchio: la carne, le verdure, l'alloro e il sale grosso.
Riempite la pentola con l'acqua bollente e fate tornare il bollore forte, abbassate la fiamma e cuocete il bollito di carne a fuoco molto basso per circa 3 ore. Se necessario correggete di sale il brodo durante la cottura della carne.

Controllate il bollito di carne di tanto il tanto e se è necessario rimuovete la schiuma che si forma sulla superficie del brodo con un mestolo forato. 


Quando la carne sarà cotta noterete che la forchetta entrerà nella polpa senza fare resistenza, le carni si divideranno seguendo la sezione del muscolo e il grasso contenuto nella polpa si sarà completamente disciolto arricchendo cosi il brodo.
Servite il bollito di carne tagliato a pezzi con le verdure di contorno, insaporito secondo il vostro gusto personale.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami