Home » Ricette » Piatti unici » Rustisciada

Rustisciada

Un secondo con la carne di maiale, di origini lombarde che si adatta a qualsiasi territorio, da poter mangiare con la polenta ma anche con il puré

Rustisciada

La 'rustisciada' (termine dialettale) è sicuramente una ricetta lombarda, poi se la contendono le provincie di Como e Lecco (la zona della Brianza) ma anche del varesotto, è una specie di spezzatino di maiale e salsiccia che, in alcune versioni, viene totalmente sbriciolata, in altre va lasciata a pezzi. Comunque rimane un piatto legato alla tradizione contadina e alla carne di maiale che è per storicità e cultura una carne 'meno nobilè ma molto gustosa. Cucinata abitualmente nei mesi più freddi e abitualmente associata alla polenta, la 'rustisciada' o la trovate anche tradotta in 'rosticciata' è una alternativa al brasato ed è anche più economica, visto gli ingredienti. È una di quelle ricette molto semplici ma dove bisogna solo avere pazienza perché va cotta molto.
Questa è la mia versione associata alla polenta, fa bella figura anche con il puré.

Ingredienti per 6 persone
600gr di cipolle bianche
1 carota
600gr di lonza di maiale tagliata a bocconcini
300gr di salsiccia classica non aromatizzata
4 cucchiai d'olio
un dado da brodo
uno spicchio d'aglio (facoltativo)

Preparazione
Preparate gli ingredienti, pulite l'aglio e lasciatelo intero, pulite e tagliate le cipolle a fettine sottili, mettetele in una pentola ampia con l'olio e l'aglio e fatele soffriggere appena. Se l'aglio non vi piace, non mettetelo.


Ora potete tagliare la carota a rondelle ed aggiungerla e continuare la cottura a fuoco molto basso rigirando di tanto in tanto senza far attaccare nulla sino a quando le cipolle non sono totalmente appassite.


Nel frattempo tagliate la salsiccia a pezzetti larghi due dita (o un paio di centimetri) e aggiungeteli in padella e fateli cuocere per circa cinque minuti.


Ora potete aggiungere lo spezzatino di lonza, fatelo colorare da tutte le parti rigirando sempre a fuoco basso. Mettete un bicchiere di acqua, il dado e ora fate cuocere per almeno tre quarti d'ora, un'ora coprendo se si condensa troppo il sughetto con le cipolle. Assaggiate se manca di sale e in caso aggiungete una presa per volta.


E ora è il momento di servire questa specie di spezzatino con una bella dose di polenta come in questo caso ma sta anche bene con il puré.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  salsiccia   carote  
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da titarita
     

    Ricetta indicata proprio per qusti periodi dove la temperatura scende sotto lo zero

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami