Home » Ricette » Piatti unici » Grostl, il Tirolo in tavola

Grostl, il Tirolo in tavola

Piatto della tradizione tirolese, è una ricetta con ingredienti poveri e con diverse varianti, questa è la più semplice

Grostl, il Tirolo in tavola

Il grostl o scritto alla altoatesina gröstl (si pronuncia con la “o” stretta) è un tipico piatto della cucina povera tirolese, lo si trova ovviamente anche nel Tirolo austriaco e, in base alle diverse zone, ha molte varianti e aggiunte come capita a pietanze tradizionali con pochi ingredienti.
Quello “base”, nato dai contadini, ha solo l'uso di patate, cipolle e speck a cui si può aggiungere l'uovo al tegamino, i funghi (i finferli o galletti tradizionalmente) e anche della carne.
Mantenendo fede alla tradizione e scegliendo una versione non stagionale ho preferito l'uovo ed ho usato la cipolla di tropea che ovviamente in Tirolo non esiste e parte del burro sostituito con l'olio, quasi un connubio nord-sud perfetto.
È un piatto molto ricco e gustoso ed è un secondo completo di contorno.

Ingredienti per 2 persone
400-500gr di patate
100gr di speck (in 2 fette da 50gr l'una)
una grossa cipolla (tradizionalmente bianca) – o 2 piccole
2 uova
3 cucchiai di olio extravergine
un pezzetto di burro
sale e pepe qb

Preparazione
Mettete a bollire le patate con la buccia, pulitele preventivamente sotto acqua corrente. Pulite le cipolle e tagliatele a fettine sottili. In una pentola con un cucchiaio di olio, fatele cuocere lentamente, quando asciugano troppo aggiungete un poco di acqua.


Quando le cipolle sono morbide, salate e pepate, spegnete e tenetele da parte. A cottura delle patate, preferitele lievemente dure, sbucciatele e tagliatele a fette non troppo sottili.


Mettete in una padella il restante olio ed il burro e posate a cuocere le patate in modo uniforme per farle cuocere uniformemente. Quando sono dorate da una lato, giratele cercando di non romperle.


Pulite dall'eventuale cotenna lo speck e tagliatelo a listarelle e poi a pezzetti, unitelo alle patate e attendete che si sciolga il grasso (da bianco diventa trasparente).


Ora non resta che “assemblare” il vostro grostl (o gröstl) aggiungendo le cipolle e mescolando per bene il tutto per amalgamare i sapori. Finite con due o tre minuti di cottura. Per l'uovo, lo potete fare al tegamino, io ho usato dei coppa-pasta per dargli una forma più compatta.


Ora impiattate e servite. Il grostl è un piatto conviviale, è uso metterlo al centro del tavolo e servire nel singolo piatto solo l'uovo. A vostra discrezione.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  uovo   speck   cipolla  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami