Home » Ricette » Cucina » Finger Food

Finger Food

Per preparare qualcosa di fresco e divertente da mangiare in famiglia o con gli amici, non c'è niente di meglio del finger food: piccoli bocconcini di cibo da gustare liberamente anche in piedi e senza posate.

Finger Food

Finger food

Un tempo “mangiare con le mani” era la normalità, poi le regole e le norme legate alla buona educazione e al galateo hanno allontanato dalle nostre tavole questa norma di approcciarsi al cibo, che in realtà è insita in noi in modo ancestrale e dunque antichissimo. Come spesso accade molte cose dal passato tornano, a volte con vesti quasi nuove e soprattutto con nomi anglosassoni che fanno molta tendenza ed eco modaiolo, ma che in realtà ci appartengono più di quanto non crediamo: il finger food ne è un esempio lampante.

Piatto di bruschetteIl mangiare con le mani è tornato da un po’ di tempo a questa parte alla ribalta, innescando menù preparati da chef di fama internazionale che riescono a creare con pochi ingredienti delle pietanze adatte a esser consumate solo ed esclusivamente con le mani. Ovviamente una moda che ha un forte richiamo soprattutto tra i giovani, ma in realtà banchetti e feste possono essere un momento ideale per trovare in bella vista dei cibi preparati in questo modo, cioè piccole tartine, mini bruschette e così via. A proposito proprio in Umbria e Toscana il finger food non si è mai del tutto estinto, basti pensare alle saporite e gustose bruschette con sano olio extravergine di oliva, aglio, pomodoro fresco e assolutamente mediterraneo, capperi, origano, basilico. E' comunque possibile trovare cibi alla “portata di mano” anche in altre regioni, ad esempio in Liguria le saporitissime focaccine e schiacce, in Campania i fritti, in Sicilia gli arancini: tutto cibo pronto per essere consumato in piedi e senza posate.

Questa moda è in realtà presente anche all’estero, in paesi quali la Grecia, la Spagna, il Messico, dove lungo le strade, anche quelle meno turistiche, sono presenti carretti e negozi ambulanti che vendono cibi tipici da mangiare con le mani.

Finger food

Dagli esperti di gastronomia arrivano poi dei dettami da seguire in caso si voglia preparare ad arte un cibo da consumare con le mani. Prima di tutto si devono rispettare delle particolari dimensioni, in altre parole delle piccole e facili porzioni, quasi da mangiare in un solo boccone, facili da prendere in mano e che non perdano i “pezzi”.

Gli alimenti definiti finger food sono in genere salati. Gli ingredienti impiegati per preparare questi cibi potranno essere accostati a seconda dei gusti, ad esempio creando dei particolari contrasti, oppure unendo cibi simili tra loro per gusto, aroma e profumo, rispettando di più le classiche tradizioni. Devono essere facili e veloci da preparare e devono donare a chi li consuma una completezza di gusto, facile da raggiungere unendo anche solo tre ingredienti, senza esagerare con mix strani e complessi.

Come non parlare poi oltre che del gusto e dell’olfatto, anche della vista? Il finger food deve essere bello esteticamente, accattivante, invitante, attirare l’occhio prima ancora che le papille.


E’ possibile organizzare soltanto un aperitivo con il finger food, ma è anche possibile, con un pizzico di fantasia e di bravura, partire dall’antipasto e arrivare al dolce. In questo modo i vostri ospiti saranno sicuramente stupiti, Finger food partytrovandosi di fronte una tavola imbandita con cibo minuto, simpatico e profumato e senza forchette e coltelli da usare, ma solo piattini, bicchieri e fazzoletti di carta.

Potrebbe essere anche un’idea per una festa in una casa di campagna o vacanza in generale, dove una cena classica si può trasformare in qualcosa di diverso e nuovo. Pensate come i bambini saranno contenti di non usare forchetta e coltello e finalmente non saranno ripresi dai genitori per questo.


Finger foodUn modo di mangiare fortemente liberatorio, che ben rappresenta il cibo come fonte di piacere e di bontà, un modo per soddisfare i principali sensi: tatto, olfatto e soprattutto gusto.

Il finger food è inoltre un modo per creare una certa complicità tra i commensali che, messi tutti allo stesso livello, rompono più facilmente quelle barriere che spesso si vengono a creare a tavola, dove gli spazi, i posti assegnati e i rapporti tra i soggetti sono legati a regole, codici e molto altro ancora.


Questa moda è diventata addirittura “menù finger food” in alcuni ristoranti, dove al posto delle classiche portate arrivano i tanto colorati assaggi, sempre rispettando una cornice elegante e stuzzicante.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami