Home » Ricette » Cucina » Come sostituire la carta forno, le soluzioni ci sono!

Come sostituire la carta forno, le soluzioni ci sono!

Siamo abituati ad averla ma come fare se manca la carta forno? Ve lo spieghiamo noi

Come sostituire la carta forno, le soluzioni ci sono!

L'evoluzione in cucina avviene anche con tanti strumenti che ormai siamo abituati ad usare, ma succede di rimanerne senza, come la carta forno. Spesso la soluzione è a portata di mano, basta ricordarsi cosa si faceva prima o altre nuove valide alternative. Come sostituire la carta forno?
È più semplice di quello che si possa pensare. Le nonne non avevano questo tipo di base d'appoggio per diverse preparazioni, eppure hanno sempre cucinato, forse anche più di oggi.
Certo, per alcune ricette è una vera comodità, ma se ne può fare a meno. Ecco come.


Credits: Foto di @congerdesign | Pixabay
Non usare la carta forno
Può essere banale ma molte preparazioni possono anche essere messe direttamente sul piano removibile del forno o nell'apposito contenitore. Cosa può succedere? Che una piccola parte rimanga attaccata. Per una volta non è la fine del mondo. Però, ecco, non esagerate.

Burro e farina o burro e pangrattato
Questa soluzione è perfetta per le ricette dolci. Serve soltanto un pezzetto di burro con cui passare la superficie della tortiera o del contenitore andando a coprire tutta la parte che è a contatto con la vostra preparazione e poi spolverate con la farina o pangrattato (deve essere però grattato molto fine per evitare di ritrovarsi in bocca le briciole). Basta metterne un cucchiaio, “scuotere” facendo arrivare in tutte le parti unte per fare in modo che aderisca al burro. Questo impedisce alla miscela o agli alimenti di attaccarsi.

Olio e farina o olio e pangrattato
Con lo stesso principio, è possibile usare l'olio. Questo è certamente più adatto alle ricette salate, ma è adattabile a quelle dolci scegliete però un olio non eccessivamente saporito, quindi anche non extra vergine o anche di semi va bene ugualmente. Mettetene quanto basta per ungere la teglia o dove andrete a cuocere, senza lasciare olio in eccesso. Cospargete poi con farina o pangrattato, vale sempre la regola del pane grattugiato molto fine per evitare di ritrovarsi con delle briciole da rimuovere o che non riuscendo, possono infastidire quando si gusta la pietanza.


Credits: Foto di @PublicDomainPictures | Pixabay
Forme in silicone
Grazie alle nuove scoperte tecnologiche, il silicone, che deve essere espressamente alimentare, è diventato un grande aiuto in cucina grazie agli stampi che possono essere utilizzati al posto di quelli in metallo tradizionali. La loro principale caratteristica è che non fanno attaccare gli alimenti. Stampi dalle mille forme o i pratici stampini per muffin e mini plumcake che così sono riciclabili e non si usano i normali pirottini usa e getta.

Pellicola in alluminio
Si può anche utilizzare l'alluminio ma, per sua natura, non è consigliabile per le lunghe cotture e non va assolutamente avvicinato al grill o alle serpentine perché, se a contatto diretto con la fiamma, si annerisce ma soprattutto può rilasciare particelle non salubri.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami