Home » Ricette » Cucina » 6 cibi da non tenere in frigorifero

6 cibi da non tenere in frigorifero

L'eccessivo zelo nel voler conservare gli alimenti può portare ad ottenere l'effetto contrario. Anche il freddo può rovinare prodotti che devono essere mantenuti diversamente

6 cibi da non tenere in frigorifero

La conservazione corretta degli alimenti è importante per evitare di sprecare denaro e perdere in qualità. In alcuni casi si “esagera” o si sbaglia e alcuni cibi da non tenere in frigorifero vi finiscono ugualmente per paura che vadano a male.
Ci si dimentica però che la conservazione al freddo può essere deleteria e se non modifica il sapore del cibo, può rovinarlo e accelerarne il deterioramento.
Niente alimenti esotici o desueti ma molti di quelli che devono trovare un'altro modo di conservazione sono tra i più comuni che conosciamo ed usiamo in cucina, vediamo quali sono.



Cipolla
La cipolla è una delle verdure più usate in varie preparazioni. Non esiste soffritto senza cipolla, ma la si può gustare anche in molti altri modi. Le cipolle però sono tra i cibi da non tenere in frigorifero, quando sono intere, ma devono essere semplicemente riposte al riparo dalla luce per evitare che “fioriscano”, ovvero che cresca il germoglio verde e si rovinino. Se messe in frigorifero potrebbero generare umidità e ammuffire, hanno bisogno di un ambiente asciutto. Per conservarle al meglio mettetele in un sacco di tela al riparo da fonti di luce e umidità (uno sgabuzzino va benissimo o in un angolo nascosto della dispensa) e vedrete che dureranno tantissimo.

Aglio
Anche l'aglio è uno dei cibi da non tenere in frigorifero perché il freddo lo rende molle e diventa poco utilizzabile. Parente stretto della cipolla lo si conserva nello stesso modo, deve prendere aria ma non la luce, quindi un luogo buio in un piccolo sacchettino di stoffa o nei porta aglio in ceramica con dei fori.



Patate
Le patate si possono paragonare alle cipolle, ovvero sono sensibili al freddo ed all'umidità. Fate solo attenzione prima di riporle in un sacco di cotone o in fibra naturale (anche la juta) che siano integre e non segnate o rovinate. Anche questi tuberi con la luce germogliano e se questo avviene la patata si asciuga e si rovina, quindi anch'esse al buio, in uno sgabuzzino o in un angolo della dispensa.

Pomodori
Anche i pomodori si conservano meglio fuori dal frigorifero, importante è che siano integri e non rovinati, altrimenti oltre che consumarli quanto prima è meglio tenerli nel cassetto basso del frigorifero per evitare che maturino ma perderanno in sapore. Riponeteli in una ciotola ed evitate i luoghi umidi e la luce diretta del sole.



Banane
Tra la frutta invece da non conservare in frigo, vi sono le banane. Questo prodotto esotico arriva sulle nostre tavole non particolarmente maturo, ma riporlo in frigorifero è deleterio perché non permette un processo corretto di maturazione e rende nera la polpa. Meglio quindi tenere le banane in una fruttiera, maturando diventeranno scure ma con tempi molto più lenti e pur diventando nere esternamente, la polpa interna rimarrà chiara, cosa che invece non accade in frigorifero.

Mele
Tutte le mele, nessuna esclusa, sono tra i cibi da non tenere in frigorifero perché perdono la loro naturale croccantezza. Sono belle e colorate e ben si conservano tenute a temperatura ambiente, magari in una bella fruttiera con anche le banane. Evitate però che prendano sole diretto o che siano vicine ad una fonte di calore perché anche il troppo caldo le “cuoce” e rende la polpa molle.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami