Home » Ricette » Biscotti » Ricciarelli, i biscotti natalizi senesi alla mandorla

Ricciarelli, i biscotti natalizi senesi alla mandorla

Vuoi preparare dei buonissimi biscotti di Natale? Allora prova la nostra ricetta dei ricciarelli

Ricciarelli, i biscotti natalizi senesi alla mandorla

I ricciarelli sono dei biscotti tipici della città di Siena, noti a tutti per l'inconfondibile aroma di mandorla e la consistenza morbida e piacevole: prepararli in casa non è difficile, basta prestare attenzione alle fasi di lavorazione ed alla cottura in forno, che dovrà essere particolarmente dolce e delicata. Descritti anche nel mitico libro di Pellegrino Artusi questi dolcetti sono rinomati in tutta Italia per la loro particolare bontà e non possono mancare durante le feste di Natale.

Una ricetta natalizia utile non solo per chi ama l'homemade, ma anche per chi si trova fuori regione: magari avete fatto una gita in qualche casale toscano, avete assaggiato i ricciarelli e vi è rimasta la voglia! Non fatevi spaventare dall'elenco di ingredienti da utilizzare per preparare questi deliziosi biscotti natalizi: se osservate attentamente scoprirete che alla fine non facciamo altro che utilizzare mandorle, farina e zucchero, più qualche mandorla amara (oggi sostituibili con i più reperibili aromi) e albume d'uovo: l'elenco serve solo per facilitare la preparazione degli ingredienti, visto che la lavorazione prevede più fasi distinte. Ma non perdiamo altro tempo: l'impasto dei ricciarelli richiede almeno 12 ore di riposo, mettiamoci all'opera!

LEGGI ANCHE: Ricette dolci di Natale

Ingredienti

Per la base:
300 gr di zucchero semolato
400 gr di mandorle pelate
50 gr di farina
buccia grattata di 1 arancia
1 fialetta di aroma di mandorle amare

Per l'impasto:
20 gr di zucchero a velo
20 gr di farina
1/2 cucchiaino raso di ammoniaca per dolci
1/2 cucchiaino raso di lievito per dolci

Sciroppo per legare:
47 gr di zucchero semolato
14 gr d'acqua

Impasto finale:
20 gr di zucchero a velo vanigliato
2 albumi di uova piccole/medie

In più:
zucchero a velo vanigliato
poco amido di mais
ostie (facoltative)

Preparazione
Per prima cosa fate asciugare le mandorle per una decina di minuti in forno a 50° C.
Mettete gli ingredienti del la base in un mixer ed azionatelo ad intermittenza per evitare il surriscaldamento delle lame. Continuate fino a quando non avrete ottenuto un composto tritato, fine ed omogeneo.
Versate il composto ottenuto in una ciotola capiente ed aggiungetevi gli ingredienti relativi all'impasto e mescolate molto bene. Vi consiglio di setacciare il lievito, l'ammoniaca e la farina per ottenere un risultato più omogeneo.

A questo punto preparate lo sciroppo scaldando l'acqua con lo zucchero: spegnete non appena lo zucchero si sarà sciolto del tutto (non andate troppo oltre altrimenti rischiate di ottenere il caramello) e versate velocemente nella ciotola.

Impastate molto bene con le mani: dovrete sentire l'impasto piuttosto umido al tatto, anche se non sembrerà avere una struttura. Non vi preoccupate, va bene così. Avvolgete il composto dei ricciarelli in un canovaccio bagnato e fate riposare in frigorifero per circa 12 ore.


Trascorso il tempo necessario rimettete il composto in una ciotola ed aggiungetevi lo zucchero a velo vanigliato ed i due albumi leggermente sbattuti (dovranno aver formato delle bollicine), mescolate con cura e create dei salsicciotti che andrete a tagliare con un'altezza di 1 centimetro. Spolverizzate la base con un misto di zucchero a velo e di farina, date ai ricciarelli la tipica forma, quindi adagiateli sopra un'ostia che poi andrete a ritagliare seguendo la forma del dolcetto. Potete anche omettere questo passaggio e metterli direttamente su una teglia rivestita di carta forno.

Quando avrete finito di formare i biscotti spolverizzateli con abbondante zucchero a velo, quindi fateli cuocere in forno già caldo a circa 140°C per 10-15 minuti. Saranno pronti quando cominceranno a fare delle crepe in superficie.

Fateli raffreddare in modo che possano prendere consistenza e conservate i ricciarelli in una scatola di latta.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami