Home » Ricette » Alimenti » Curry

Curry

Il curry, un toccasana per combattere stanchezza, artriti e la pressione alta. Molti i modi per usarlo, impariamo a conoscerlo meglio per introdurlo correttamente nella nostra alimentazione e portarlo sulle nostre tavole.

Curry

Il curry non è una spezia, in verità è una miscela di spezie, ricca in particolar modo di curcumina, che le conferisce il colore giallo. E' tipico e caratteristico della cucina indiana, in cui le miscele più pregiate formano i cosiddetti masala.

Il suo nome deriva da cari, che significa salsa, ed è legato al popolo Tamil dell’India meridionale e del nord di Ceylon.


Proprietà del curry

Il curry ha un'azione antiossidante nella lotta contro i radicali liberi e anche antinfiammatoria.
Contiene una buona dose di semi di senape, i quali svolgono un'azione di allontanamento dei gas intestinali. In base alla medicina ayurvedica i semi di senape sono importanti per permettere una buona digestione, fondamentale per l'intera salute di tutto l'organismo, che in tal modo non resta affaticato.
In questa miscela troviamo poi anche il coriandolo, usato già nell'antichità per sedare i disturbi di tipo neurovegetativo, causato spesso da stress psicofisico.
Nel curry troviamo poi anche il peperoncino e lo zenzero, due integrazioni più moderne: lo zenzero serve per stimolare la circolazione e contrastare la stipsi, mentre il peperoncino è ricco di vitamina C e di capsaicina, con effetto potente sulla digestione e sulla circolazione.
E ancora, il cardamomo, i chiodi di garofano, la cannella, noce moscata ecc.
Questa miscela è al vaglio di studi statunitensi per la lotta contro l'Alzheimer, poiché grazie alla sua composizione ricca di beta-amiloidi contrasterebbe le temute placche nel cervello di chi soffre di questa malattia.

Il curry “a modo mio”!
In India vige l'usanza di preparare il curry in modo molto personale, dosando i vari ingredienti secondo antiche tradizioni e ricette passate i famiglia da generazione a generazione, ecco quindi che se siete ospiti di diverse famiglie ne potrete assaggiare di molto diversi tra loro.
C'è chi poi aggiunge anche alloro, aglio, basilico, lavanda, timo, finocchio, rosmarino, erba cipollina ecc.


Quali sono gli usi del curry in cucina
Si usa in moltissimi piatti, ad esempio il famoso pollo al curry, di origine indiana, ma è anche adatto per insaporire il pesce, ad esempio i gamberi o il salmone e diverse verdure.
Molto interessante il suo accostamento alle uova e con la carne di agnello.
Addirittura c'è chi lo accosta al cioccolato.

Una piccola curiosità: in Giappone è usanza fare un bel bagno al curry per stimolare la circolazione sanguigna e la tonicità della pelle.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  curry   spezie  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami